In evidenza

Al testo firmato da Bergoglio risponde Pio XI: non possumus!

«Non possono certo ottenere l’approvazione dei cattolici tali tentativi fondati sulla falsa teoria che suppone buone e lodevoli tutte le religioni» (Pio XI – Mortalium animos)

All’editoriale dal titolo: Bergoglio firma documento musulmano rinnegando GESU’ CRISTO… deve corrispondere ora, per correttezza di cronaca e di onestà, l’intervento di Papa Francesco nell’intervista ai giornalisti, di ritorno dagli Emirati… che suona come la solita pezza, la toppa, peggiore dello strappo.

Continua a leggere “Al testo firmato da Bergoglio risponde Pio XI: non possumus!”

Islam e Cina, la realpolitick di Francesco

Non potrebbe essere più netto il cambio di passo politico e diplomatico tra i due ultimi pontificati, in particolare nei rapporti con la Cina e l’Islam. È quanto mette a fuoco Matteo Matzuzzi, caporedattore del quotidiano “Il Foglio” e vaticanista sperimentato, in un volume fresco di stampa sulla geopolitica vaticana, dal titolo “Il santo realismo”.

Continua a leggere “Islam e Cina, la realpolitick di Francesco”

La “Mafia di San Gallo”. Un’intervista a Julia Meloni

Tutto quello che avreste voluto sapere… e avete osato chiedere sul gruppo riformista segreto all’interno della Chiesa.

Il fumo di Satana

Smascherare il gruppo riformista segreto all’interno della Chiesa.


View original post 2.134 altre parole

W il Papa-Re. Pio IX? No, Francesco!

Sottopponiamo ai nostri lettori quest’articolo del vaticanista Sandro Magister, in cui si evidenzia «l’assolutismo monocratico con cui Francesco governa l’orbe cattolico», riducendo «in macerie l’architettura giuridica della Chiesa».

Continua a leggere “W il Papa-Re. Pio IX? No, Francesco!”

Buon cattolico a chi?

Il nostro editoriale sulle indiscrezioni dell’incontro fra papa Francesco e Joe Biden, i quali essendo entrambi gesuiti di formazione, hanno un concetto non cattolico di chi sia il buon cattolico.

Finalmente c’è stato. Cosa c’è stato? Il tanto atteso incontro fra “i due cattolici più importanti del mondo”. Così infatti sono definiti dai mass-media liberal (cioè radical-chic) Francesco, 266° Romano Pontefice, primo gesuita ad essere eletto al soglio di Pietro, e Joe Biden, 46° presidente degli Stati Uniti d’America, secondo non protestante a ricoprire tale carica dopo John F. Kennedy.

Non si trattava del loro primo incontro, perché Biden era già stato ricevuto qualche volta dal papa regnante durante il suo mandato di vice-presidente nell’amministrazione di Barak Obama.

Continua a leggere “Buon cattolico a chi?”

La “Chiesa diversa” di papa Francesco. La “peste nera” si diffonde…

È impossibile capire il pontificato di Francesco, nonché il suo progetto di “Chiesa diversa” (parole da egli stesso dette il 9 ottobre e che approfondiremo in quest’articolo), senza comprendere la mentalità dell’uomo e del gesuita Jorge Mario Bergoglio, la cui matrice è intrinsecamente moderna, perciò – purtroppo per lui e per tutti i battezzati – modernista.

Continua a leggere “La “Chiesa diversa” di papa Francesco. La “peste nera” si diffonde…”

Santità, è la libertà o la verità che ci fa paura?

Video-catechesi di P. Serafino Lanzetta sul colloquio avuto da papa Francesco con i confratelli gesuiti della Slovacchia.

Continua a leggere “Santità, è la libertà o la verità che ci fa paura?”

Video. Benedetto XVI e Francesco: continuità?

Interessante video-editoriale di Stefano Fontana, vice-direttore dell’Osservatorio Card Van Thuan sulla Dottrina sociale della Chiesa.

Le parole “volanti” di papa Francesco

Il nostro editoriale sulle tristi e contradditorie dichiarazioni rilasciate da papa Francesco nella conferenza stampa sul volo di ritorno dalla Slovacchia.

Continua a leggere “Le parole “volanti” di papa Francesco”

Nei prossimi giorni uscirà il nostro editoriale sul viaggio apostolico di papa Francesco in Ungheria e in Slovacchia, in modo particolare sulle sue deliranti esternazioni durante la conferenza stampa nel volo di ritorno. Abbiamo deciso di scrivere con calma, leggendo e ascoltando ancora quelle parole, affinché il nostro editoriale sia scritto senza emotività.

Amal, l’ideologia immigrazionista intronizzata in Vaticano

Sabato 11 settembre (sic!) una marionetta è stata accolta con tutti gli onori da papa Francesco nel Cortile di San Damaso, in occasione della Giornata del migrante e del rifugiato. La marionetta in questione, detta Amal, non è una falsa divinità pagana, però è il simbolo dei profughi in cerca di una nuova patria. In pratica il Papa continua a propagare l’ideologia — e ideologia viene anche da idolo — immigrazionista nel cuore della Cristianità. Proponiamo ai nostri lettori l’ottima analisi di MIC del blog Roma Perenne che — tralasciando la questione degli assembramenti — coglie in pieno la gravità del fatto.

Continua a leggere “Amal, l’ideologia immigrazionista intronizzata in Vaticano”