Il peggiore clericalismo è quando si abusa del proprio stato imponendo la menzogna.

Cari Amici, ci è giunta questa email che vogliamo condividere con tutti voi. E’ firmata e, l’Autrice (alla quale giungano  i nostri Auspici di Buon Onomastico), si raccomanda che la sua testimonianza non venga strumentalizzata e perciò facciamo nostro il suo Appello.

Il primo: che questi sentimenti espressi nei confronti del sacerdote in questione, non sono assolutamente di rabbia o rancore, ma solo di dispiacere. Altrettanto dicasi per papa Francesco.

Il secondo: è un invito a quanti leggeranno (e chiunque volesse lasciare dei commenti su questa pagina in relazione a questa vicenda) a non lasciarsi travolgere da un’indignazione sterile verso i sacerdoti che traballano – ricordando che anche Pietro rinnegò Cristo per paura ma poi se ne pentì – e che la miglior maniera per combattere questi errori consiste nel pregare senza sosta il Signore Onnipotente, affinché raddrizzi i sentieri di chi sbaglia come fece con Saulo, il quale poi divenne l’Apostolo delle genti. E’ vero che Dio rispetta il libero arbitrio di ciascuno ma, ci confida Valentina, sono sicura che una preghiera costante possa predisporre molti cuori – distratti, superficiali o induriti – ad ascoltare la Sua Voce con maggior attenzione. Invito tutti (e anche noi stessi) a compiere questo sforzo.

A fine lettura consigliamo di leggere anche l’incoraggiamento del cardinale  Burke, qui riportato e tradotto dal sito chiesaepostconcilio.

Continua a leggere “Il peggiore clericalismo è quando si abusa del proprio stato imponendo la menzogna.”

“Ninna nanna” per un Bimbo abortito?

Condividiamo l’analisi sul Limbo – a cura di Don Felice Prosperi –  sulla sorte dei Bambini morti senza Battesimo ed anche per i Bambini abortiti che, ovviamente, non hanno avuto modo di ricevere il Battesimo. Prima di passare all’articolo molto interessante, vi offriamo questa interessante “fotografia” sulla Piazza del Limbo a Firenze, luogo storico per altro molto importante perché qui vi troviamo il famoso concilio di Firenze attraverso il quale, la Chiesa, formulò l’ipotesi teologica del Limbo.

Continua a leggere ““Ninna nanna” per un Bimbo abortito?”

La canonizzazione di Martin Lutero

In occasione del quinto centenario della riforma luterana avvenuto nel 2017, papa Francesco, parlando di fronte alla Presidenza della Federazione Luterana Mondiale, ebbe a  ringraziare Dio per il cammino ecumenico degli ultimi decenni e ha invitato i cristiani «ad abbandonare gli antichi pregiudizi, come quelli su Martin Lutero», per continuare e rafforzare la comunione tra cristiani. Insomma come a dire che a Trento, il Concilio, si sbagliò, fu pieno di pregiudizi…. Così, Lutero, fu l’artefice di una riforma che trasse la Chiesa fuori dalle tenebre papali per guidarla alla luce di una fede genuina e santa…. naturalmente oggi da imitare.

In verità questo monaco tedesco, ex agostiniano,  provocò la più grande e grave frattura della storia della Chiesa dando vita al protestantesimo o, meglio, a quella famiglia (rissosa) dei protestantesimi che prima ha spaccato l’unità europea e poi ha frammentato il mondo, si legga anche qui.

Continua a leggere “La canonizzazione di Martin Lutero”

Guai a coloro che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre

“Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in amaro. (…) perché hanno rigettato la legge del Signore degli eserciti..” (Is.5,20-24)

Il 5 gennaio u.s. la stessa Nuova Bussola, vedi qui, aveva affrontato un tema molto delicato, scottante e complesso, riportando quanto segue: In breve la Congregazione articola la seguente riflessione: dato che, nel caso di specie, gli organi riproduttivi sono incapaci di portare a termine la gravidanza, l’asportazione dell’utero è irrilevante dal punto di vista morale perché va a mimare, anticipandola, una situazione oggettiva di infertilità ed evita aborti spontanei. La risposta data dalla Congregazione è, a parer nostro, non condivisibile. La moralità di un atto è data dal fine prossimo ricercato (oggetto dell’atto). E così la medesima azione materiale può essere informata da fini diversi: incidere la cute di una persona al fine di curarla (operazione chirurgica) è fine prossimo buono; incidere la cute di una persona al fine di assassinarla è fine prossimo malvagio.

Continua a leggere “Guai a coloro che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre”

Papa Francesco interviene in difesa di Asia Bibi

“Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.”
(GK Chesterton)

Lasciamo ora la tastiera a Don Felice Prosperi….

Continua a leggere “Papa Francesco interviene in difesa di Asia Bibi”

Il Natale di nonna Lisa

Come Gesù stesso ci ha insegnato – le parabole – sono storia attraverso cui si cela la realtà di fatti che ci coinvolgono personalmente, chi in un modo, chi in un altro. La parabola stessa attraverso cui Gesù mantiene tutta la sua carica di enigmaticità, lasciando all’interlocutore il compito di comprenderla, lo fa per interpellarlo e  costringerlo a interrogarsi, coinvolgendoci in prima persona impegnandoci alla ricerca del vero senso. Questa dinamica ha dato origine così anche ad una CULTURA CATTOLICA attraverso la quale, e attraverso i RACCONTI, il Cristianesimo stesso ha sparso il seme della sana dottrina….  Quanto segue è un caro contributo di Claudio Gazzoli, in questo Tempo natalizio, che volentieri condividiamo.

Con questo testo formuliamo a tutti gli Auguri di Buon Natale rimandando alle “cronache…” dopo le Festività natalizie, a meno che non succeda qualcosa prima…

Continua a leggere “Il Natale di nonna Lisa”

Un padre di famiglia scrive a Papa Francesco

Abbiamo ricevuto quanto segue.


Oggi la Santa Chiesa festeggia Santa Lucia.

A corollario della lettera inviata al Papa qui pubblicata, un’ulteriore citazione di G.K. Chesterton:

I teosofi fabbricano un pantheon, ma è un pantheon per soli panteisti. Essi parlano di un Parlamento di Religioni come di una riunione di tutti i popoli, ma è soltanto una riunione di tutti i presuntuosi. Eppure un tal pantheon era stato eretto, esattamente duemila anni prima, sulle spiagge del Mediterraneo; e i cristiani furono invitati ad alzarvi l’immagine di Gesù accanto alle immagini di Giove, di Mitra, di Osiride, di Attide o di Ammone. Fu il rifiuto dei cristiani che determinò la svolta della storia. Se i cristiani avessero accettato, essi, e con essi tutto il mondo, sarebbero certamente, con grottesca ma esatta metafora, andati a finire nel calderone. Sarebbero stati tutti quanti a bollire nel brodo caldo di quel calderone della corruzione cosmopolitica, in cui tutti gli altri miti e misteri stavano liquefacendosi. Fu un salvataggio tremendo e spaventevole. Nessuno capisce la natura della Chiesa o la nota saliente del credo che discende a noi dall’antichità, se non capisce che il mondo intero fu una volta prossimo a morire nel calderone della larghezza mentale e del sincretismo religioso” (“L’uomo eterno”).

Ancora, una citazione di San Paolo, Lettera ai Galati:

Mi sorprende che così presto vi siate distaccati da Cristo, che vi aveva chiamati per la sua grazia, aderendo a un altro vangelo: non ne esiste un altro! Ma ci sono alcuni che mettono lo scompiglio fra di voi e vogliono stravolgere il vangelo di Cristo. Ma se noi o un angelo disceso dal cielo annunciasse a voi un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia votato alla maledizione divina! … Adesso infatti cerco di ingannare gli uomini o Dio? Oppure cerco di piacere agli uomini? Se ancora cercassi di piacere agli uomini, non sarei servo di Cristo.”.

Infine, ricordiamo perché fu imprigionato e decapitato San Giovanni Battista, del quale Gesù ha detto “Non surrexit maior”, e ricordiamo che Gesù è venuto nel mondo facendosi bambino fin dal grembo della Santa Vergine Maria.”

CLICCARE QUI PER IL PDF

Ecco perché l’islam sta vincendo senza la spada

Don Felice Prosperi ci ha inviato uno scritto in cui spiega in che modo stanno riuscendo i seguaci dell’islam – i quali hanno sempre cercato la conquista anche violenta, non la conversione dei popoli – a impossessarsi dell’Europa senza la spada. Ma alla fine che succederà?

Continua a leggere “Ecco perché l’islam sta vincendo senza la spada”

Il falso paradiso….

Per comprendere al meglio una attenta analisi che ci offre Claudio Gazzoli in queste sue nuove riflessioni, per le quali lo ringraziamo di cuore, è fondamentale tenere bene a mente le parole dell’Apostolo in tutto il loro contesto:

“In realtà l’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ogni ingiustizia di uomini che soffocano la verità nell’ingiustizia,  poiché ciò che di Dio si può conoscere è loro manifesto; Dio stesso lo ha loro manifestato.

Continua a leggere “Il falso paradiso….”

Caro mons. Viganò, è stato coraggioso, faccia ora un ulteriore passo…

Vi lasciamo riflettere, oggi, con un Appello-Lettera del reverendo Don Felice Prosperi a Sua Ecc.za il vescovo Carlo Maria Viganò….

Continua a leggere “Caro mons. Viganò, è stato coraggioso, faccia ora un ulteriore passo…”