Gesù non è dottrina, ma il compagnone di viaggio, parola di Bergoglio.

“Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L’anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio. Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre.” (1Gv.2,22-23)

P.S. NON è un “pesce d’aprile“….

Continua a leggere “Gesù non è dottrina, ma il compagnone di viaggio, parola di Bergoglio.”

Roma locuta, causa finita est: papa Francesco difende il sigillo confessionale

Roma ha parlato, la causa è definitivamente chiusa. E’ la frase tante volte udita e che proviene dai Sermones di Sant’Agostino, riferita alle questioni sottoposte al giudizio della Curia romana o dello stesso pontefice dopo, per esempio, la condanna da parte del Papa Innocenzo I (401-417) delle dottrine perverse di Pelagio: la sentenza era decisiva, quando il Papa interveniva con la sua autorità petrina (qui la vera infallibilità) e la causa era definitivamente chiusa.

Continua a leggere “Roma locuta, causa finita est: papa Francesco difende il sigillo confessionale”

Non si può negare, a Bergoglio, il proverbiale umorismo… da gesuita!

Avevamo trattato l’argomento in modo serio qui, per via delle mani consacrate del Sacerdote e per l’autorità apostolica che un vescovo ed un pontefice ricoprono davanti a questo gesto che non è, come abbiamo ricordato, una questione di obbligo, ma di riverenza non all’uomo, bensì al ruolo che questi ricopre ed esercita, essendo anche implicato nella scala gerarchica della Chiesa.

Questa volta, però, dobbiamo riconoscere a Bergoglio quel proverbiale senso dell’humour di stampo gesuitico… che non è che fa proprio ridere per la verità (per chi conosce il contenuto delle loro battute e barzellette, volto sempre a colpire qualcuno), però suvvia! Per una volta tanto, facciamoci anche noi due risate…

Continua a leggere “Non si può negare, a Bergoglio, il proverbiale umorismo… da gesuita!”

Quando vuole, El Papa Francisco, giudica, vieta e, a buona ragione, caccia via.

Sappiamo bene che il contraddirsi è quella opposizione tra due asserzioni tali che una nega ciò che l’altra afferma… In questi ultimi sei anni di pontificato il Papa stesso ci ha fatto in ciò da maestro…. tanto da mettere in discussione – e mandare nel panico – fior fiore di canonisti, vescovi e teologi, sulla questione spinosa del: ” ma… un Papa può essere eretico?” cioè, può “cadere” in eresia? Ha detto sì o no delle eresie? E dunque formalmente od informalmente, ciò che interessa, alla fine, sono gli ATTI DI GOVERNO.

Continua a leggere “Quando vuole, El Papa Francisco, giudica, vieta e, a buona ragione, caccia via.”

Il bacio dell’Anello a Bergoglio non è mai piaciuto, a meno che…

San Francesco d’Assisi (quello vero) venerava le mani dei Sacerdoti, che egli baciava sempre in ginocchio con grande devozione;  anzi baciava anche i piedi e le stesse orme dove era passato un Sacerdote..

E’ di dominio pubblico il video che ritrae papa Francesco, in visita a Loreto, mentre OFFENDE ED UMILIA alcuni Laici che, piegandosi in rispetto per baciare la mano del papa, l’anello del Pescatore, si sono visti ritrarre la mano in malo modo e, con un sorrisetto stampato ad effetto…. Bergoglio con la mano destra caccia frettolosamente via i fedeli, uno ad uno, qui il video originale dal minuto 56:00 al minuto 1:03:10.

Continua a leggere “Il bacio dell’Anello a Bergoglio non è mai piaciuto, a meno che…”

Don Felice Prosperi analizza il suo “enigma Ratzinger”

Prima di lasciarvi meditare e riflettere su alcune considerazioni personali, sviluppate da Don Felice Prosperi, desideriamo tenere a mente quanto segue. Il pericolo principale per TUTTI NOI laici ma anche per i sacerdoti … è cadere nello scoraggiamento, o pretendere di risolvere da noi stessi certi problemi attuali, pretendere o pensare di essere “NOI” i salvatori della Chiesa, e Dio ce ne scampi da certi fondamentalismi che rischiano di farci perdere il contatto con la realtà seppur, questa realtà, non è mai disgiunta – per noi – dal soprannaturale…. in quel “Dio delle volte permette che…

Dobbiamo assolutamente ricordarci e trasmettere, anche con i nostri interventi, che più si ha l’impressione che la situazione sia senza speranza, più si avvicina il momento della vittoria. San Pio X lo diceva sempre per incoraggiare le persone. Questa OSCURITA’ (se vogliamo, dunque, anche la Rinuncia di Benedetto) non può che essere funzionale allo splendore della verità quando trionferà il Cuore Immacolato di Maria…. E’ importante per noi  che facciamo cronaca e che siamo costretti a scrivere cose anche dure sui fatti che viviamo – ma sempre CORREDATI DI PROVE E NON  DI SUPPOSIZIONI – mantenere l’unica visione soprannaturale e che davvero conta. Qualsiasi cosa stia succedendo oggi sarà usata da Dio per mostrare un trionfo più grande, più luminoso, più soprannaturale della Sua Chiesa e della Verità.

Continua a leggere “Don Felice Prosperi analizza il suo “enigma Ratzinger””

Il Castello conquistato (oppure solo occupato?)

Per comprendere attentamente l’interessante Racconto che ci ha inviato il sig. Claudio Gazzoli, è bene presentarlo non a parole nostre, ma attraverso due interventi magisteriali dell’allora cardinale Ratzinger…. e su questo filo conduttore, leggere il resto. Grazie.

Continua a leggere “Il Castello conquistato (oppure solo occupato?)”

Questo accade con lo storicismo, virus letale

Dal momento che il generale dei Gesuiti-modernisti (Arturo Sosa, vedi qui) si permise di affermare che “al tempo di Gesù i registratori non c’erano“; ed il laico Enzo Bianchi, creatore del nuovo monastero modernista (sincretista e burlesco, vedi qui) afferma neppure un “nuovo” arianesimo, ma proprio la sua peggior copia e riproduzione moderna….; e poiché di questi ed altri sfondoni si ride buttandola sempre in vacca, mentre un Pontefice dovrebbe riprenderli e correggerli, ecco che il tutto diventa un virus micidiale e contagioso, che inesorabilmente si allarga a macchia d’olio.

Continua a leggere “Questo accade con lo storicismo, virus letale”

Reti unificate: Mons. Schneider spiega sul papa eretico

Riportiamo a Reti unificate, perché è importante parlare con un cuor solo…. il testo pubblicato oggi da corrispondenzaromana.

Continua a leggere “Reti unificate: Mons. Schneider spiega sul papa eretico”

Il dilemma di Benedetto XVI, 1978, un racconto fantasy, eppure…

“La realtà supera la fantasia perché il caso va oltre ogni immaginazione.” (Roberto Gervaso)

Tra il 1976 e 77, si scatenò una vera raccolta di Racconti stile “fantasy” e fantascienza anche religiosa, racconti pubblicati da “Magazine of Fantasy & Science Fiction”. Ma ciò che a noi interessa è la pubblicazione di un mini-racconto intitolato, per l’epoca davvero impensabile “Il dilemma di Benedetto XVI“… sì, avevano trovato anche il nome giusto per raccontare  un ulteriore paradosso, forse anche a cavallo tra due Pontificati (quelli del 1978), anche se il racconto porta la data, nell’originale, 1977. Titolo di un racconto del 1978 dunque, scritto da Herbie Brennan e ambientato in un futuro imprecisato, per descrivere un “apparato Rhamboid”, cioè macchina psichiatrica di costruzione tedesca in grado di testare le condizioni mentali di un soggetto, come ha recensito Mariano Tomatis in un articolo del 2013.

Continua a leggere “Il dilemma di Benedetto XVI, 1978, un racconto fantasy, eppure…”