25 minuti in ascensore? Forse il Cielo non voleva l’annuncio dei nuovi cardinali?

Sia chiaro che la “cronaca” non è certo il soffermarsi a prendere in giro una persona che rimane chiusa in ascensore per ben 25 lunghi, interminabili minuti….. a chi non è toccata una cosa del genere, alzi la mano! Ma ciò che colpisce è davvero un primato di record che ora, papa Francesco, potrà veramente vantare. Non è mai accaduto che ad un Pontefice, diretto alla recita dell’Angelus, accadesse un impedimento del genere ma, ripetiamolo, non è questa la vera notizia.

Continua a leggere “25 minuti in ascensore? Forse il Cielo non voleva l’annuncio dei nuovi cardinali?”

Non bisogna demonizzare tutto ma… non possiamo tacere l’apostasia di certa gerarchia

«Il Cristo è stato il riformatore dell’umanità, predicando e manifestando il bene morale nella sua vita, io invece sono chiamato ad essere il benefattore di questa umanità, in parte emendata e in parte incorreggibile. Darò a tutti gli uomini ciò che è loro necessario. Il Cristo, come moralista ha diviso gli uomini secondo il bene e il male, mentre io li unirò con i benefici che sono ugualmente necessari ai buoni e ai cattivi. Sarò il vero rappresentante di quel Dio che fa sorgere il suo sole e per buoni e per i cattivi e distribuisce la pioggia sui giusti e sugli ingiusti. Il Cristo ha portato la spada, io porterò la pace. Egli ha minacciato alla terra il terribile ultimo giudizio. Però l’ultimo giudizio sarò io e il mio giudizio non sarà solo un giudizio di giustizia ma anche un giudizio di clemenza. Ci sarà anche la giustizia ma non una giustizia compensatrice bensì una giustizia distributiva. Opererò una distinzione fra tutti e a ciascuno darò ciò che gli è necessario…» (Vladimir Sergeevic Soloviev, I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo, 1900, vedi qui).

Continua a leggere “Non bisogna demonizzare tutto ma… non possiamo tacere l’apostasia di certa gerarchia”

Dalla conversione a Cristo alla conversione ecologica

Il ribaltamento è completato: non più convertirsi “al Cristo”, ma all’ecologia, il nuovo dio, la nuova divinità, il nuovo culto, e neppure tanto nuovo, perché si riaccende una nuova forma di panteismo, quello promosso ieri dal gesuita eretico Teilhard de Chardin ed oggi da un’altro gesuita,  papa Bergoglio, detto Francesco I. Si legga anche qui un vecchio articolo interessante.

Continua a leggere “Dalla conversione a Cristo alla conversione ecologica”

Santità, ma che c’azzecca l’ecologia con la salvezza dell’anima mia?

Ai Partecipanti alla Plenaria della Pontificia Accademia delle Scienze, giunge puntuale il mantra ecologico per determinare la nuova dottrina che salverebbe il pianeta terra dall’estinzione. Parola di Papa Francesco, qui il testo ufficiale.

Continua a leggere “Santità, ma che c’azzecca l’ecologia con la salvezza dell’anima mia?”

“Ave, o dea Gea”… Il nuovo culto della nuova “Chiesa”?

La “cura della casa comune” è forse il nuovo culto della nuova “Chiesa”?

Continua a leggere ““Ave, o dea Gea”… Il nuovo culto della nuova “Chiesa”?”

“Perdoni, Santità, le mie… emissioni di Co2”

L’idea che l’umanità si trovi davanti una catastrofe dovuta ad un riscaldamento globale causato dalle emissioni antropiche di anidride carbonica, promette di essere il più costoso errore scientifico della storia.

Continua a leggere ““Perdoni, Santità, le mie… emissioni di Co2””

Laudato si’, uno scienziato scrive a Papa Francesco

Questa è la lettera che lo scienziato Franco Battaglia ha inviato al Papa dopo averne letto l’enciclica “ambientalista”. Naturalmente, nessuna risposta.

Continua a leggere “Laudato si’, uno scienziato scrive a Papa Francesco”