Gli scandali che non scandalizzano papa Francesco

Papa Francesco fa bene a richiamare quei cristiani che allontanano i fedeli dalla Chiesa con le proprie incoerenze, ma non accenna al fatto che ci sono cristiani che vengono cacciati dalla Chiesa perché fedeli al vero magistero di sempre: questo è altrettanto scandaloso.

Dall’ottima “omelia” da santa Marta, del mattino 13.11.2017, (qui e qui) riprendiamo alcuni passaggi del santo Padre Francesco, per inserirne alcuni omessi…

Francesco nella Cappella di Casa Santa Marta.

Papa Francesco fa un discorso che facciamo nostro, perché si parte da un ottimo esame della propria coscienza, per poi cercare di capire, infatti, perché una parte del gregge si “allontana” dalla Chiesa. Dice il Papa: «…quante volte nelle nostre parrocchie abbiamo sentito gente che dice: “No, io in Chiesa non vado perché quello o quella che sta tutto il giorno leccando le candele lì dentro, poi esce, sparla degli altri, semina la zizzania…” quanti cristiani allontanano la gente con il loro esempio, con la loro incoerenza: l’incoerenza dei cristiani è una delle armi più facili che ha il diavolo per indebolire il popolo di Dio e per allontanare il popolo di Dio dal Signore…».

Queste parole dobbiamo farle nostre… dobbiamo chiederci quando, quanto e come siamo responsabili nei confronti di molti Cristiani che abbandonano la Chiesa per le nostre incoerenze, dobbiamo tremare davanti alle parole del Cristo a riguardo di chi “semina la zizzania”…

Chiarito questo aspetto notiamo, però, che il santo Padre non affronta l’altra faccia della medaglia, ossia, l’altro aspetto di coloro che si allontanano perché si trovano davanti sacerdoti fedeli alla Legge di Dio, fedeli al Catechismo ed alla sana dottrina; altri che si allontanano non perché “noi diamo di scandalo” ma perché – dicono come il giovane della parabola (Mt.19,16-22) – “non posso rinunciare… tu Gesù mi stai chiedendo troppo….“; ed altri ancora costretti ad andarsene perché LE MESSE CATTOLICHE SONO DIVENTATE DEGLI SPETTACOLI IMMORALI E VERAMENTE PORNOGRAFICI…

Ci farete notare che il comportamento di questi sacerdoti non è “dare di scandalo” e per questo il Papa non li porta come esempio. Se così fosse, però, perché da qualche anno a questa parte, sacerdoti (qualche Vescovo e pure qualche Cardinale) che non vogliono rinunciare alla sana dottrina, o non si piegano alla pastorale corrente nella quale sembra che si voglia affossare il Catechismo, vengono esonerati dal proprio mandato, vengono allontanati dalle parrocchie, vengono messi a tacere? In questi casi chi e che cosa ha generato – o sta generando – lo scandalo?

Laddove è verissimo che molti cristiani si sono allontanati dalla parrocchia a causa degli scandali inferti da chi si dice cattolico, ma naviga in acque torpide…. è corretto ed urgente sottolineare che esiste un ulteriore scandalo, oggi, inflitto ai cattolici onesti e timorati di Dio, timorati della Sua Legge, che ben sapendo di non doversi allontanare dall’Ovile, vengono buttati fuori contro la loro volontà, oppure vengono messi a tacere, vengono allontanati dalle predicazioni, vengono perseguitati e messi alla gogna proprio dai pastori, persino dallo stesso Pontefice Francesco come è il caso dei Francescani dell’Immacolata… vedi qui, anche qui.

Pur non sapendo, noi, quanto sia responsabile il Santo Padre su questa situazione, è certo però che egli non sembra affatto interessarsi di questo tipo di scandalo, quello inflitto ai buoni e veri cristiani-cattolici!

Un conto è infatti lo scandalo che possiamo dare perché incoerenti con la carità del Vangelo, le virtù del cristiano e le lotte intestine nelle parrocchie, peccato grave del quale dobbiamo fare ammenda, convertirci, pentirci e porre subito rimedio…

tuttavia non va oscurato, nascosto o persino ignorato l’altro scandalo che è quello che colpisce e ferisce i buoni cristiani dediti ad una vita del Vangelo coerente e che si sentono – ripetutamente – colpire con termini da gogna mediatica proprio dai pastori: “rigoristi; rigidi della legge; ipocriti; farisei; ideologici; ossessionati…”. Nell’omelia del 18 gennaio 2016 papa Francesco disse: I cristiani fermi al ‘si è fatto sempre così’ hanno un cuore chiuso alle sorprese dello Spirito Santo e non arriveranno mai alla pienezza della verità perché sono idolatri e ribelli.”

Dal momento che Bergoglio non vuole e non intende MAI spiegare ciò che afferma e dice, è ovvio che certo frasario fa scattare “lo scandalo” e ferisce quei cattolici che sanno bene che la dottrina – sull’etica, sulla morale, sui Sacramenti – non può cambiare e non cambierà mai e che quel “si è fatto sempre così” VIENE DAI VANGELI, continuerà ad essere così perché i Dieci Comandamenti quelli sono, e ciò che era peccato ieri, è peccato anche oggi, e non potrà mai cambiare.

Non abbiamo uno Spirito Santo schizofrenico che ieri insegnava alla Chiesa una cosa, ed oggi la cambia… la “pienezza della verità” è in quell’andare avanti e non indietro, è progredire e non retrocedere, non sta nel cambiare le dottrine, ma nel portarle avanti e a compimento. Lo Spirito Santo sorprende, sì, ma nei nuovi modi che ispira e trasmette attraverso doni, talenti e carismi per trasmettere quell’insegnamento già conosciuto, infallibile e definitivo.

Ecco i “nuovi scandali” di cui il Papa tace! Un vescovo segretario della CEI che all’ultima Gmg dice ai giovani che Sodoma e Gomorra non furono distrutte, vedi qui, e nessuno lo corregge pubblicamente; o quando afferma che Lutero fu un dono dello Spirito Santo, vedi qui, e il Papa tace; certo che tace, quando è lo stesso Pontefice ad affermare che Lutero fu una buona medicina per la Chiesa, e si abbraccia e bacia con una vescovessa luterana che si è “sposata” (sic) con un’altra donna…. o quando si abbraccia e bacia con amici omosessuali conviventi, lasciando loro intendere che va tutto bene (non ci risulta che nostro Signore Gesù Cristo frequentasse i peccatori facendo loro credere di stare bene come stavano); o come quando ingarbugliò l’etica morale con la battuta “lui che era lei, ma è lui…” facendo pensare che Dio HA SBAGLIATO e i trans hanno ragione…. vedi qui… E cosa dire di questi giovani cacciati dalle Chiese perché “colpevoli” di dire Rosari in riparazione delle profanazioni dei luoghi di culto da parte di vescovi consenzienti? Non sono forse questi scandali gravi??

O quando il Papa stesso afferma che la Bonino è una “grande donna d’Italia”, vedi qui, e non ha accettato alcuna correzione…. o come quando il preposto dei gesuiti, Arturo Sosa arriva a bestemmiare e a fare affermazioni pubbliche eretiche contro il Vangelo, vedi qui, e il Papa tace… o quando il Papa prima dice che dipingerlo come un supereroe è persino offensivo, salvo promuovere poi le magliette del “superpope“, per ricavarne un guadagno, vedi qui, e vietare la vendita di tabacco in Vaticano dall’altra…. Così come persino Avvenire ha cambiato rotta con questa nuova imbarcazione, arrivando a postare articoli pro coppie omosessuali, e persino contro la Humanae Vitae di Paolo VI…  e cosa dire dello scandalo Amoris laetitia, vedi qui… gravi confusioni che sono i nuovi scandali, di cui è vietato parlare, pena la sospensione a divinis, un trasferimento immediato a Timbuktu…. con un biglietto di sola andata!

Vogliamo andare ancora avanti? Non basterebbe il sito per segnalare i “nuovi scandali”… la Nuova Bussola Quotidiana ne denuncia ogni giorno, ma il Papa tace…. E cosa dire dello scandalo delle chiese moderne nelle quali, Nostro Signore Gesù Cristo, è letteralmente sfrattato, il Crocefisso messo di lato e dove il caro e antico presbiterio, una volta luogo sacro, è diventato il palcoscenico del nuovo clero, delle nuove mode, e di parrocchiani con evidenti problemi di identità? Molti sacerdoti, se parlano e fanno denunce come queste, sono costretti al silenzio, o cacciati via, alcuni vescovi allontanati e se si azzardano a chiedere udienza al Pontefice, si vedono rifiutare ogni incontro e persino essere maltrattati.

Il Signore purifica il tempio di Gerusalemme con la sferza. Guai ai cattivi pastori!

Vogliamo concludere con il monito di Ezechiele cap.3, poco conosciuto e mai citato nella nuova pastorale, leggiamolo per capire il perché, questi sono gli scandali da denunciare:

«Figlio dell’uomo, ti ho posto per sentinella alla casa d’Israele. Quando sentirai dalla mia bocca una parola, tu dovrai avvertirli da parte mia. Se io dico al malvagio: Tu morirai! e tu non lo avverti e non parli perché il malvagio desista dalla sua condotta perversa e viva, egli, il malvagio, morirà per la sua iniquità, ma della sua morte io domanderò conto a te. Ma se tu ammonisci il malvagio ed egli non si allontana dalla sua malvagità e dalla sua perversa condotta, egli morirà per il suo peccato, ma tu ti sarai salvato. Così, se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l’iniquità, io porrò un ostacolo davanti a lui ed egli morirà; poiché tu non l’avrai avvertito, morirà per il suo peccato e le opere giuste da lui compiute non saranno più ricordate; ma della morte di lui domanderò conto a te. Se tu invece avrai avvertito il giusto di non peccare ed egli non peccherà, egli vivrà, perché è stato avvertito e tu ti sarai salvato» (vv. 16, 21).

Un pensiero riguardo “Gli scandali che non scandalizzano papa Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...