Volete sconfiggere ogni male? RITORNATE A ME!!

Cari Amici, abbiamo atteso del tempo prima di esprimerci su quanto sta accadendo nella nostra Italia consultandoci – oppure leggendo – anche diversi siti attraverso i quali condividiamo le gioie e le pene di questi tempi anomali e gravi. Sempre con il sistema delle Reti Unificate, facciamo questo editoriale con il sito cooperatoresVeritatis dal quale prendiamo subito con urgenza LA PREGHIERA, una in particolare che tutti noi possiamo fare.

 

RACCOMANDIAMO: Nuovi scenari nell’epoca del Coronavirus – prof. Roberto de Mattei – Il Coronavirus è un castigo divino? Considerazioni politiche, storiche e teologiche …


A fronte di ciò, proprio ieri sera, il capo del Governo ha emanato ulteriori restrizioni per il nostro Paese – vedi qui tutti gli aggiornamenti ufficiali – e noi vogliamo sottolineare quanto ora, la presenza di siti cattolici in rete, possono davvero offrire l’occasione e l’opportunità per riflettere bene questi tempi che, nonostante la gravità, restano per noi TEMPO DI GRAZIA…

Sottolineiamo, per esempio, l’iniziativa del Pontefice a voler dire la Messa del mattino in diretta web ogni mattina – vedi qui – ricordando così anche le tante iniziative di molti Sacerdoti sparsi nel Paese che attraverso i Social stanno facendo sante Messe, Adorazioni Eucaristiche e Rosari, in diretta, accompagnando i propri Fedeli  – e non  – a concentrarsi sulla Preghiera e a garantire il Divino Sacrificio affinché la Grazia non cessi di essere supplicata da tutti noi e che presto venga riversata su tutti, per sconfiggere questo male.

Costanza Signorelli, a buona ragione, ci ricorda la preziosa devozione a Gesù DEL VOLTO SANTO… e riporta:

  • A ben vedere, la devozione al Volto Santo ha molto a che fare con tutto questo. Quando, infatti, la Madonna apparve a Madre Pierina, donandole lo scapolare per diffondere l’amore al Volto Santo in tutto il mondo, le disse: “Questo scapolare è un’arma di difesa, uno scudo di fortezza, un pegno d’amore e di misericordia che Gesù vuole dare al mondo in questi tempi di sensualità e di odio contro Dio e la Chiesa. Si tendono reti diaboliche per strappare la fede dai cuori. Il male dilaga, i veri apostoli sono pochi, è necessario un rimedio divino, e questo rimedio è il Santo Volto di Gesù”.
  • Che poi il Volto Santo fosse un autentico antidoto contro ogni male sulla terra, nonché l’occasione per la salvezza del mondo intero, lo disse Gesù stesso alla Sua apostola: “Mia diletta ti rinnovo l’offerta del mio Volto Santo, perché l’offri incessantemente all’Eterno Padre; con questa offerta otterrai la salvezza e la santificazione di tante anime” (…) “Contempla il mio volto e penetrerai gli abissi di dolore del mio cuore. Consolami e cerca anime che si immolino con Me per la salvezza del mondo”.

IL MALE DILAGA!!!! e per sconfiggerlo c’è solo un rimedio: LA CONVERSIONE A CRISTO!

Per fare questo Gesù ci ha offerto, come si suol dire:  su un vassoio d’argento, LA MADRE, la famosa Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria: “Dio vuole la Consacrazione al mio Cuore Immacolato”, spiegò Sr. Lucia do Santos nel pronunciare le parole della Beata Vergine Maria di Fatima… ma è bene sottolineare come tutti gli ultimi Pontefici, a partire proprio da Pio XI, nessuno si sentì di farla come la Vergine chiedeva… Non vogliamo adesso qui affrontare la questione dei “castighi di Dio“… ma per noi cattolici è davvero una stoltezza ignorare i fatti, ignorare che ogni evento e tempo di afflizione è usato da Dio per aiutarci a rimettere in riga le nostre coscienze, per convertirci al Cristo Gesù e Signore attraverso quel “RITORNATE A ME“, cantato e meditato all’inizio della Quaresima.

“RITORNATE A ME”…. e qui subentra la “cronaca” di questi tempi cupi attraverso un pontificato anomalo, triste,  il cui elenco di drammi e tragedie è facilmente riscontrabile sfogliando gli editoriali mensili da sette anni ad oggi…. dalla questione di Amoris Laetitiae, ad un anno della Misericordia che ha fatto fuori letteralmente il Purgatorio, il Rosario, l’Adorazione Eucaristica pubblica senza un Pontefice inginocchiato con il popolo…. gli unici “segni” ammessi ED IMPOSTI sono diventati LA PACHAMAMA…. UN BARCONE IN SAN PIETRO… incontri papali sempre più vuoti e svuotati

C’è stato di recente un bellissimo, ma anche triste intervento dal blog “itresentieri” dal titolo significativo: Pochi giorni ed è cambiato tutto… per la serie: l’uomo propone e Dio dispone. L’elenco stesso stilato è molto interessante a farci comprendere come tutti noi, in questa Chiesa anomala e strana – come “vedeva”  la beata Emmerick –  abbiamo intrapreso la strada sbagliata…

  • 1) Dalle piazze in cui l’emblema era quello di sentirsi stretti-stretti (il movimento delle Sardine) …si è passati all’auspicio che si rispettino adeguatamente le distanze gli uni dagli altri.
  • 2) Dalla disinibizione di baciarsi dinanzi a tutti o con chiunque (i baci omosessuali del Festival di Sanremo) …si è passati all’auspicio di non incontrarsi fisicamente: bandite finanche le strette di mano!
  • 3) Dal che bello la globalizzazione e un mondo-nazione senza confini …si è passati all’auspicio che tutti rimangano nei propri Paesi e perfino nelle proprie case.
  • 4) Dal mantra ossessivo dei porti aperti …si è passati all’auspicio che i porti vengano chiusi per evitare l’arrivo di possibili contagiati.
  • 5) Dalla preoccupazione “gretina” di salvare la natura …si è passati all’auspicio di salvarsi dalla natura (il Covid-19 è natura!)
  • 6) Dall’ideologia di emancipare quanto più presto i bambini dalla famiglia (asili obbligatori) …si è passati all’auspicio di far restare i bambini quanto più tempo a casa.
  • 7) Dall’impegno di bandire quanto più possibile la plastica …si è passati all’auspicio che s’intensifichi quanto più la produzione di un materiale plastico qual è la mascherina sanitaria.
  • 8) Dalla paura dell’innalzamento climatico come spauracchio dell’inquinamento climatico antropico …si è passati all’auspicio che il caldo arrivi quanto prima con la speranza che inibisca la forza del virus.
  • 9) Dal mito dei genitori entrambi in carriera …si è passati all’auspicio di ottenere dal governo sussidi economici perché almeno un genitore possa rimanere a casa per accudire i figli privati della scuola.
  • Insomma, pochi giorni e tutto si è ribaltato. Un tempo (quando si era più seri) si diceva: L’uomo propone e Dio dispone. Appunto!

“RITORNATE A ME”….

Esattamente venti anni fa (scrive Riccardo Cascioli qui), il 12 marzo 2000, moriva a Stamford (Usa) all’età di 98 anni il cardinale cinese Ignazio Kung Pinmei, una delle figure più esemplari della Chiesa nella Cina contemporanea. Nominato vescovo di Shanghai nel 1950 fu arrestato dal regime comunista nel 1955. Per la sua tenace fedeltà alla Chiesa rimase in carcere per ben trenta anni. Nel 1979 fu nominato cardinale “in pectore” da Papa Giovanni Paolo II, che gli potè consegnare finalmente la porpora il 28 giugno del 1991. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato l’omelia pronunciata in occasione del ventennale della morte proprio a Stamford – dove ha sede la Kung Foundation – dal cardinale Raymond L. Burke, che ne ha individuato un erede nel cardinale Joseph Zen Ke-kiun, vescovo emerito di Hong Kong.

Questo tanto per riportarci anche sulla spinosa questione della Chiesa in Cina (trattata anche da noi in molti editoriali), svenduta da questo pontificato per… “un piatto di lenticchie“, come direbbe oggi nuovamente il santo Montfort…. come quando un papa si è permesso di affermare pubblicamente una sua opinione personale contro la CORREDENZIONE di Maria e persino sparpagliando dubbi sul fatto che “non è nata santa”….

Insomma… senza quel  “RITORNATE A ME”….   non possiamo fare nulla, non possiamo sperare nulla e neppure sperare di poter sconfiggere un virus che sta mettendo in ginocchio una Nazione…. ma che forse, come tutte le SORPRESE DIVINE, avrà il merito di averci fatto RITORNARE AL DIO VIVO E VERO che non è quello firmato ad Abu-Dhabi.. non è nella grottesca scimmiottatura della maternità di una Pachmama; non è nell’avanzata apostata della chiesa di Marx in Germania; non è nella Laudato Sì che ignora completamente la tempesta sedata, assente nel testo… non è nei gesti stravaganti devozionisti di questo pontificato quali, altro esempio, lo stravolgimento teologico della Lavanda dei piedi il Giovedì Santo, abolendo di fatto il cuore dell’Istituzione della Divina Eucaristia e del Sacerdozio…

Un giorno Papa Francesco, ad una delle mille domande dei giornalisti che gli chiedeva cosa avesse di più a cuore, ora che era diventato “Papa”, rispose che per lui L’INCONTRO CON IL POPOLO ERA VITALE… CHE SENZA IL POPOLO SI SENTIVA PERSO.. CHE IL POPOLO GLI DAVA L’ENERGIA….e non di rado ha chiesto ai non cattolici: “inviatemi l’Onda…” benefica…. (sic!!)

A fronte di tutto ciò e di quanto brevemente abbiamo potuto ricostruire qui con voi, viene spontaneo domandarsi se questo “isolamento” ora, dalle folle, non sia di fatto una vera benedizione per un Pontefice che in pochi anni non ha saputo fare altro che alimentare confusione, dubbi, incertezze, divisioni.. e chi più ne ha più ne metta che non sbaglia. Qualcuno potrà chiederci se davvero non vi sia qualcosa di buono in questo pontificato… Certo che sì… ma va colto dal punto di vista del Cielo, ossia, che OGNI ANOMALIA nella Chiesa e nel mondo è sempre segno di CASTIGO AMOROSO DI DIO per una degna purificazione, contro ogni deriva…

“RITORNATE A ME”…. è l’appello insindacabile che Gesù nella Santissima Trinità ci sta rivolgendo dall’inizio di questa Quaresima accompagnata da una triste quarantena… nulla è perduto a patto che si abbandonino le nuove idolatrie, le firme a divinità senza volto, al misericordismo da quattro soldi, ecc.. ecc.. l’elenco è lungo! O torniamo al Dio VIVO E VERO con tutta la santa dottrina che ciò comporta, o periremo nella disperazione… senza dimenticare che, probabilmente, se le cose non cambieranno entro aprile, per la prima volta non avremo neppure la Settimana Santa e la Pasqua da “vivere” nelle comunità, contaminate però DAL MODERNISMO, un virus ben peggiore del coronavirus… un virus che ci ha già separati dalla GRAZIA… che ha mietuto vittime il cui antidoto troviamo nella santa e vera TRADIZIONE perenne della Chiesa…

Buon proseguimento di Quaresima a tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...