Bergoglio rompe con il Credo: “Ognuno ha la sua risposta”

…e così «La presenza di Dio oggi si chiama anche Rohingya. Ognuno ha la sua risposta», parola del Vicario di Cristo che così annulla l’unica risposta che davvero conta: NOSTRO SIGNORE GESU’ CRISTO.

Continua a leggere “Bergoglio rompe con il Credo: “Ognuno ha la sua risposta””

Dai viaggi apostolici per diffondere il Verbo alla spartizione sincretista della terra

«Lasceremo il Creatore per andare alle creature? Gesù basta: là dove Egli è, niente manca» (Charles de Focauld)

Continua a leggere “Dai viaggi apostolici per diffondere il Verbo alla spartizione sincretista della terra”

In Myanmar papa Francesco “consacra” la religione laica

Cari Lettori, di proposito non commenteremo il viaggio di papa Francesco in Myanmar per due semplici ragioni: la prima è che non ci riguarda per il semplice fatto che gli annunci dati in precedenza a questa visita, miravano già ad una visita “LAICA” non un viaggio “apostolico” anche se il papa incontrerà pure la comunità cattolica. La seconda ragione è che già i primi discorsi sono chiarissimi su questa RELIGIONE LAICA di papa Francesco, intesa come una sorta di “religione mondiale” e per tanto, in quanto cattolici, la cosa non ci riguarda. Affronteremo poi degli editoriali ma più avanti. Ora per la cronaca ci affideremo agli esperti vaticanisti.

Continua a leggere “In Myanmar papa Francesco “consacra” la religione laica”

Francesco secondo Valli: si fa presto a dire “misericordia”

Il pamphlet del vaticanista Aldo Maria Valli pare un segnale d’allarme di un punto critico nel pontificato di Papa Francesco: salvo sorprese, sta forse cominciando il declino in cui il Papa va a trovarsi tra il fuoco incrociato dei critici di sempre e di chi fino a ieri cantava “hosanna” per la rottura degli schemi e oggi grida “crucifige” per l’inconcludenza sostanziale sulle partite radicali. Per ora al Papa resta una truppa di Zuavi, ma – trattandosi di mercenari – non sarei sorpreso se ad accompagnare Francesco nella parabola discendente restassero quelli che prima gli avevano reso il leale e difficile servizio della parrhesía.

Continua a leggere “Francesco secondo Valli: si fa presto a dire “misericordia””

Cristo ci ha lasciato la sua Pace, non lo “spirito di Assisi”

La Pace di Cristo non è quello che s’intende oggi per “pace nel mondo”.

Continua a leggere “Cristo ci ha lasciato la sua Pace, non lo “spirito di Assisi””

Il dio “Quelo” della nuova chiesa dei casuisti

“Quelo” è la parodia del un nuovo culto monoteista basato sulla venerazione e sulla diffusione della parola dell’entità astratta chiamata Quelo, discesa sulla Terra nei panni di un comune pezzo di legno. Tale culto è misteriosamente sorto durante una vecchia trasmissione della Rai, per rivelarsi ai noti comunisti Serena Dandini e Corrado Guzzanti, facendo non pochi proseliti, che ancor oggi perpetuano ad eterna memoria il culto di Quelo nei teatri e nei salottini radical chic di sinistra. Tale culto si basa sulle rivelazioni che Quelo ha trasmesso al suo profeta e sugli aforismi trasmessi per via orale e nasale al Profeta…

Continua a leggere “Il dio “Quelo” della nuova chiesa dei casuisti”

La pace del mondo non è la pace di Cristo

Come disse il card. Giacomo Biffi durante il Giubileo del 2000: «L’Europa o sarà di nuovo cristiana o non sarà più». Non c’è pace perché gli uomini, gli europei per primi, hanno cacciato Cristo dai loro cuori, rifiutandone la regalità sociale.

Continua a leggere “La pace del mondo non è la pace di Cristo”