Dal federalismo dottrinale alla devolution liturgica. Papa Francesco rompe con i suoi 265 predecessori

Aiutiamoci a capire cosa sta accadendo. La Liturgia cattolica cambierà, verso una “torre di Babele” (decentramento), contro l’insegnamento della Tradizione nella Chiesa che si espresse inequivocabilmente in tutti questi secoli.

Continua a leggere “Dal federalismo dottrinale alla devolution liturgica. Papa Francesco rompe con i suoi 265 predecessori”

Il Soviet della nuova Compagnia di Bergoglio ha il controllo su tutto e su tutti

I Gesuiti modernisti governeranno la Chiesa, la loro chiesa naturalmente!

Continua a leggere “Il Soviet della nuova Compagnia di Bergoglio ha il controllo su tutto e su tutti”

Il Rinnovamento carismatico e l’ecumenismo? Non sono cattolici, lo dice papa Francesco

Secondo Francesco il movimento Rinnovamento Carismatico e l’ecumenismo in sé non sono cattolici. Sarà per questo motivo che a lui piacciono così tanto?

Continua a leggere “Il Rinnovamento carismatico e l’ecumenismo? Non sono cattolici, lo dice papa Francesco”

È Karl Rahner l’autore morale dell’Amoris Laetitia?

Lo scrittore Stefano Fontana, in una sua ottima opera, ci mette in guardia dal pensiero pseudo-teologico del gesuita tedesco Karl Rahner (1904-84), la “grande guida morale” della nuova — e falsa — “Chiesa”.

Continua a leggere “È Karl Rahner l’autore morale dell’Amoris Laetitia?”

I gesuiti e la de-cattolicizzazione del papato

… Nella guerra tra il papato e la Compagnia, il potere corre lungo le linee di due questioni fondamentali e concrete. La prima è l’autorità: chi comanda nella Chiesa cattolica, chi stabilisce a quali leggi i cattolici devono credere e quale morale devono praticare? La seconda questione è il fine: qual è il fine della Chiesa cattolica nel mondo? Coloro che conoscono il Catechismo sanno bene quali sono le risposte: l’autorità di comandare e insegnare discende attraverso la struttura gerarchica dal papa ai vescovi, ai preti, ai laici; il solo fine della Chiesa in questo mondo è di fare in modo che ogni individuo abbia i mezzi per raggiungere la vita eterna di Dio che, dopo la morte, ha un fine esclusivamente ultraterreno. Se preferite si può sintetizzare con il motto di San Pio X, Instaurare omnia in Christo. Ma per i gesuiti novatores, d’altra parte, l’autorità centralizzata della Chiesa (prettamente la Curia Romana), la struttura di comando attraverso la quale è esercitata e i suoi fini, sono oggi inaccettabili.

Anzi, dato che finalmente sul Trono di Pietro siede un gesuita di quella corrente, solo la seconda risposta è inaccettabile, mentre la prima è più che mai utile ai loro fini…

Il resto lo trovate in basso. Buona lettura!

Cooperatores Veritatis

Nell’approfondimento della prima parte del nostro modesto studio sulla deriva di un certo gesuitismo, alle fondamenta della pastorale post-conciliare della Chiesa, dagli anni ‘60-‘70, passiamo ora ad analizzare i rapporti di questo gesuitismo novatore con i Sommi Pontefici.

View original post 16.625 altre parole

Come ai tempi di Ario… anzi, è peggio.

Uno spettro si aggira nella Chiesa: quello dell’eresia (neo)ariana.

Continua a leggere “Come ai tempi di Ario… anzi, è peggio.”

Amoris Laetitia, indiretta risposta di Francesco ai “dubia” dei cardinali?

Le cinquanta sfumature di grigio di papa Francesco: nella Chiesa non dovrebbe esserci il legalismo del bianco e nero.

Continua a leggere “Amoris Laetitia, indiretta risposta di Francesco ai “dubia” dei cardinali?”

Strage dottrinale, le epurazioni continuano

Rieducazione maoista, spionaggio sovietico e purghe staliniste: gli errori della Russia sono arrivati anche in Vaticano.

Continua a leggere “Strage dottrinale, le epurazioni continuano”

E se capitasse un papa heideggeriano?

La stupenda conferenza del Prof. Stefano Fontana dal titolo “Ricostruire su solide fondamenta”. Le verità della filosofia, comuni a tutti gli uomini, i trabocchetti del pensiero, l’antivirus per evitare le ideologie. Un libro semplice, breve, piacevole, utilissimo.

Continua a leggere “E se capitasse un papa heideggeriano?”