Via il titolo di “cattolico” agli ospedali in Belgio che praticano l’eutanasia

Ogni tanto – le buone notizie – ci sono… magari date con il contagocce, ma fondamentale per noi che quella goccia ci sia. Auspichiamo che questa presa di posizione da parte della Santa Sede e, nello specifico, dalla CdF possa allargarsi a macchia d’olio non soltanto in Belgio ma anche altrove… e soprattutto laddove, ospedali e cliniche che si fregiano il titolo di “cattolico”, praticano anche gli aborti….

Continua a leggere “Via il titolo di “cattolico” agli ospedali in Belgio che praticano l’eutanasia”

Perché è importante firmare l’Appello di mons. Viganò…

Si è fatto un grande dire, nei giorni trascorsi, sulla iniziativa di un Appello sollecitato da S.E. mons. Carlo Maria Viganò e il dietro-front del cardinale Sarah, leggete qui, per il quale ci asteniamo mestamente da ogni sorta di giudizio ma che, è evidente, ci fa comprendere la dolorosa profezia (approvata) della Beata Vergine Maria ad Akita:

L’opera del diavolo si insinuerà anche nella Chiesa in una maniera tale che si vedranno cardinali opporsi ad altri cardinali, vescovi contro vescovi. I sacerdoti che mi venerano saranno disprezzati e ostacolati dai loro confratelli… chiese ed altari saccheggiati; la Chiesa sarà piena di coloro che accettano compromessi e il demonio spingerà molti sacerdoti e anime consacrate a lasciare il servizio del Signore. Il demonio sarà implacabile specialmente contro le anime consacrate a Dio. Il pensiero della perdita di tante anime è la causa della mia tristezza.

Continua a leggere “Perché è importante firmare l’Appello di mons. Viganò…”

Papa Francesco ha confuso la redenzione con la giustificazione?

Vi proponiamo nella nostra traduzione le riflessioni di Peter Andrew Kwasniewski, giornalista e scrittore, riguardo l’omelia del mattino di papa Francesco di lunedì 4 maggio.

Continua a leggere “Papa Francesco ha confuso la redenzione con la giustificazione?”

Ricevere una telefonata da Bergoglio, per sentirsi augurare l’Inferno…

Non è che siamo “senza parole”… ma sarebbero parole impronunciabili non certo edificanti verso un “Vicario di Cristo in terra“…. e non ci stracciamo le vesti, ma il cuore… Però, che siamo scandalizzati per la battuta del Papa, sì, lasciatecelo dire… E’ vergognoso!!

Una mamma con il figlio autistico scrive al Papa anche per chiedere in dono la sua papalina… il Papa telefona alla famigliola…. In verità non c’è una sorpresa perché la signora stessa afferma di aver avvisato i suoi sacerdoti per questa telefonata che viene ripresa in diretta… Ma al di là della sorpresa, il dialogo che ne segue è davvero patetico… e non per la signora che, possiamo immaginare, è molto emozionata e piena di croci che cerca di confidare al Pontefice per riceverne benefici e magari una parola di conforto…

E così, mentre la signora conferma di pregare – anche se  il papa non ne avrebbe bisogno, dice, perché sarebbe già santo –  Bergoglio che ti fa?  AFFERMA CHE FORSE CI “VEDREMO ALL’INFERNO”….

Una vera bergoglionata….

consigliamo anche l’editoriale di Korazym

al minuto 3:40

 

 

Mons. D’Ercole durissimo per il Decreto del governo “fase 2” contro la Chiesa

IMPONENTI E DURISSIME le parole usate da Mons. Giovanni D’Ercole Vescovo di Ascoli Piceno, a riguardo delle scelte di Conte e del “comitato scientifico”… Grazie Monsignore!

Continua a leggere “Mons. D’Ercole durissimo per il Decreto del governo “fase 2” contro la Chiesa”

Reti Unificate: bestiario episcopale! Ci aiuti santa Caterina da Siena!

Dopo i recenti fatti che – con la scusa dell’emergenza della pandemia – vedono sempre più coinvolti alcuni appartenenti alle Forze dell’Ordine, agire con una inaudita sopraffazione contro inermi sacerdoti nel mentre celebrano la Santa Messa, pur nel rispetto delle regole straordinarie che stiamo vivendo, ci troviamo a dover subire non un semplice “silenzio” dei nostri Vescovi, il qual silenzio potrebbe essere motivo di dolore e di lutto con penitenza ma, al contrario, ci tocca sentire dai loro comunicati una vera e propria capitolazione delle proprie responsabilità, una sorta di resa non tanto alle leggi dello stato che tutti noi stiamo cercando di rispettare, quanto l’udire un drammatico BESTIARIO episcopale!

Continua a leggere “Reti Unificate: bestiario episcopale! Ci aiuti santa Caterina da Siena!”

A Reti unificate: Il prof. Radaelli ricorda mons. Antonio Livi

« Enrico Maria – quasi mi gridò dal letto, guardandomi fisso negli occhi –, dogma, dogma, dogma. Vaticano I sì. Vaticano II no. Hai capito? Scrivi: dogma, sì. Vaticano I, sì. Vaticano II no, no, no. Scrivilo a tutti, scrivi bene. Questa è la Chiesa. Questa. Solo questa ».

Il nostro “grazie” a mons. Antonio Livi, vedi qui.

Qui il video della presentazione del libro del prof. Radaelli Street Theology, a cura di mons. Livi del 2016.

Continua a leggere “A Reti unificate: Il prof. Radaelli ricorda mons. Antonio Livi”

Victimae paschàli laudes immolent Christiàni….

Una Pasqua triste, questa del 2020, ma non per il Covid-19… lo squallore attraverso il quale si sono celebrati i riti della Settimana Santa in san Pietro, non sono dovuti all’emergenza della situazione, ma a ben altro… Lentamente e inesorabilmente, papa Francesco, invece di approfittare della situazione per far emergere lo splendore della Liturgia Cattolica in questo tempo ricco di segni e simboli, ha detto che siamo ancora tutti in mestizia…. ma – ci domandiamo – e il Cristo Risorto? anche Lui in mestizia? Sì, forse sì, ma non per il Covid-19 quanto piuttosto perché – di questo tempo – si è fatto di tutto per piegare il Cristo stesso e la Liturgia, alla situazione del momento. Il ribaltamento delle priorità all’interno della Chiesa continua…

Continua a leggere “Victimae paschàli laudes immolent Christiàni….”

Surrexit Dominus vere et apparuit Simoni. Surrexit Dominus de sepulchro

Regína caeli laetáre,
allelúia.

Quia quem merúisti portáre,
allelúia.

Resurréxit, sicut dixit,
allelúia.

Ora pro nobis Deum,
allelúia.

Gaude et laetáre, Virgo María,
allelúia.

Quia surréxit Dominus vere,
allelúia.

Orémus.
Deus, qui per resurrectiónem Filii tui Dómini nostri Iesu Christi mundum laetificáre dignátus es, praesta, quǽsumus, ut per eius Genetrícem Virginem Maríam perpétuae capiámus gáudia vitae. Per Christum Dóminum nostrum.

Croce Amen.

Continua a leggere “Surrexit Dominus vere et apparuit Simoni. Surrexit Dominus de sepulchro”

ASSOLTO il cardinale Pell, si pentano tutti i suoi falsi accusatori!

«Abbiamo posto la nostra speranza nel Dio vivente» (1Tm.4,10)

Per quanto ci riguarda avevamo dato qui voce ai fatti in questo editoriale, non solo con la solidarietà pubblica e il convincimento della sua innocenza, ma anche con un voluto silenzio, fatto di preghiera, di attesa e di speranza…..

Continua a leggere “ASSOLTO il cardinale Pell, si pentano tutti i suoi falsi accusatori!”