Cari Sacerdoti e Vescovi, se si vuole si può e si deve… dare la Comunione alla bocca

… Così l’abbiamo ricevuto e così lo condividiamo, inserendo insieme anche la nostra testimonianza con il ritrovamento di frammenti e mezze Ostie Consacrate dopo la Messa…

Cari Sacerdoti e Vescovi, PRENDETE ESEMPIO:

Sacerdote scoppia in lacrime parlando dell’abominio della Comunione sulla mano e dice: “DIO È VIVO. DA OGGI IN POI IN QUESTA PARROCCHIA LA COMUNIONE VERRÀ DISTRIBUITA SOLO SULLA LINGUA E IN NESSUN ALTRO MODO”


Ogni ABUSO DI POTERE attraverso il quale si obbliga il Fedele alla profanazione Eucaristica, lo pagherete caro… ed è incredibile che debba fare notizia un sacerdote che piange per le profanazioni Eucaristiche, quando dovrebbe essere la normalità, seppur triste e disastrosa.

Tra il vestibolo e l’altare piangano i sacerdoti, ministri del Signore, e dicano: Perdona, Signore, al tuo popolo. (Gioele 2,17)… sembra che siano rimasti i laici a dover fare questo, supplicando al Signore di perdonare i suoi indegni Ministri…

La foto che segue invece è nostra, purtroppo, un frammento neppure piccolo di Ostia consacrata, dopo la Messa, nella nostra parrocchia, sul cassetto in basso del banco.

Da settembre è il quinto frammento che troviamo. Il parroco – che continua ad imporre la Comunione alla mano – è stato avvisato del fatto che i frammenti continuano a trovarsi per terra e tra i banchi, ma non ha fatto seguito alcuna Messa di riparazione, solo raccomandazioni paterne, prima della Comunione che, a quanto pare, non servono a nulla… Gesù-Ostia-Santa, a quanto pare, non merita alcuna afflizione, non merita alcuna riparazione…. da parte dei suoi ministri! Fa ridere che poi si prega perchè la pandemia abbia termine!! Questa è ipocrisia!

Dalla Redemptionis Sacramentum:

[92.] Benché ogni fedele abbia sempre il diritto di ricevere, a sua scelta, la santa Comunione in bocca,[178] se un comunicando, nelle regioni in cui la Conferenza dei Vescovi, con la conferma da parte della Sede Apostolica, lo abbia permesso, vuole ricevere il Sacramento sulla mano, gli sia distribuita la sacra ostia. Si badi, tuttavia, con particolare attenzione che il comunicando assuma subito l’ostia davanti al ministro, di modo che nessuno si allontani portando in mano le specie eucaristiche. Se c’è pericolo di profanazione, non sia distribuita la santa Comunione sulla mano dei fedeli.[179]

[93.] È necessario che si mantenga l’uso del piattino per la Comunione dei fedeli, per evitare che la sacra ostia o qualche suo frammento cada.[180]

[94.] Non è consentito ai fedeli di «prendere da sé e tanto meno passarsi tra loro di mano in mano»[181] la sacra ostia o il sacro calice. In merito, inoltre, va rimosso l’abuso che gli sposi durante la Messa nuziale si distribuiscano in modo reciproco la santa Comunione.

.. e qui non c’è pandemia che tenga, basta con questa scusa… cari vescovi e parroci, siete ipocriti e state approfittando della pandemia per imporre la Comunione alla mano, contravvenendo ad ogni Norma.

Dal sogno di san Giovanni Bosco:

E dite, o Roma, che sarà? Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba! Tu sei giunta a tale che non cerchi altro, né altro ammiri nel tuo Sovrano, se non il lusso, dimenticando che la tua e sua gloria sta nel Golgota. Ora egli è vecchio, cadente, inerme, spogliato; tuttavia con la schiava parola fa tremare tutto il mondo.
Roma!… Io verrò quattro volte a te!
— Nella prima percuoterò le tue terre e gli abitanti di esse.
— Nella seconda porterò la strage e lo sterminio fino alle tue mura. Non apri ancora l’occhio?
— Verrò la terza, abbatterà le difese e i difensori e al comando del Padre sottentrerà il regno del terrore, dello spavento e della desolazione.
— Ma i miei savi fuggono, la mia legge è tuttora calpestata, perciò farò la quarta visita. Guai a te se la mia legge sarà ancora un nome vano per te! Succederanno prevaricazioni nei dotti e negli ignoranti. Il tuo sangue e il sangue dei figli tuoi laveranno le macchie che tu fai alla legge del tuo Dio.
La guerra, la peste, la fame sono i flagelli con cui sarà percossa la superbia e la malizia degli uomini. Dove sono, o ricchi, le vostre magnificienze, le vostre ville, i vostri palagi? Sono divenuti la spazzatura delle piazze e delle strade!
Ma voi, o sacerdoti, perché non correte a piangere tra il vestibolo e l’altare, invocando la sospensione dei flagelli? Perché non prendete lo scudo della fede e non andate sopra i tetti, nelle case, nelle vie, nelle piazze, in ogni luogo anche inaccessibile, a portare il seme della mia parola? Ignorate che questa è la terribile spada a due tagli che abbatte i miei nemici e che rompe l’ira di Dio e degli uomini? Queste cose dovranno inesorabilmente venire l’una dopo l’altra.
Le cose si succedono troppo lentamente.
Ma l’Augusta Regina del cielo è presente.
La potenza del Signore è nelle sue mani; disperde come nebbia i suoi nemici.

Un pensiero riguardo “Cari Sacerdoti e Vescovi, se si vuole si può e si deve… dare la Comunione alla bocca

  1. I sacerdoti non sono più i ministri di DIO ma di Satana….basta troppe profanazioni vengono proprio dai sacerdoti. DIO non starà ancora a guardare sta venendo l’ora della sua GIUSTIZIA

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...