Orgia panteista in Vaticano alla dea madre, usando san Francesco d’Assisi

«Ma dove non c’è più verità alcuna, si può allora modificare qualsiasi criterio valutativo, e, in ultima istanza, dovunque fare in un modo e nell’esatto suo contrario. L’aver rinunciato alla verità mi pare il vero e proprio nucleo della nostra crisi odierna. Dove però la verità non offre più terreno solido, là anche la solidarietà comunitaria — peraltro, ancora tanto considerevole — finisce per sfilacciarsi, poiché anch’essa resta in ultima istanza senza radici. In quale misura, dunque, noi viviamo secondo l’interrogativo di Pilato, apparentemente tanto umile, ma in realtà così presuntuoso: « Ma che cosa è la verità? ». Proprio così, però, noi prendiamo posizione contro Cristo.» (Benedetto XVI – vedi qui ed anche qui).

Non ci sarebbe più nulla di cui stupirsi… tanto ci hanno “abituati” a “farlo strano” che forse non solo non ci  si scandalizza più (ed è un errore), ma si sente anche dire “e che male c’è??”… Un sincretismo religioso filo panteista è penetrato nelle comunità ecclesiali di alcune zone del Sud America già da molti anni, vedi qui cosa fecero i Vescovi per la nomina di un vescovo nel 2015… sincretismo religioso filo protestante anche all’interno del Vaticano non è, per la verità, cosa nuova… ma non così, non con “riti” naturalisti e con divinità pagane…

4 ottobre ci si è vantato, in Vaticano, di FESTEGGIARE san Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia, con una cerimonia che non si può non definire ORGIASTICA… nella  etimologia del termine più vera, specialmente in rapporto al loro carattere di ebbrezza travolgente ossia: DELIRIO!

Non è bello dire “che cosa vi avevamo detto?” ma… nel 2016 trattammo già un primo campanello d’allarme con questo articolo premonitore, vedi qui: “Ave, o dea Gea”… Il nuovo culto della nuova “Chiesa”?….  un punto di domanda che oggi, a quanto pare, viene tristemente sciolto. Sempre nel 2016, el Papa Francisco, ci aveva deliziati con un’altra frase shoccante – vedi qui fonte ufficiale – che sembrava aprire le porte alla nuova divinità della “dea madre terra”, ecco le sue parole:

  • A noi, a tutti, piace la madre Terra, perché è quella che ci ha dato la vita e ci custodisce; direi anche la sorella Terra, che ci accompagna nel nostro cammino dell’esistenza. Ma il nostro compito è un po’ curarla come si cura una madre o come si cura una sorella, cioè con responsabilità, con tenerezza e con la pace”

E’ vero che san Francesco chiamava la terra “sorella” ma non certo come una divinità quanto piuttosto quella sorgente CREATA DA DIO… e non “creatrice” di cui l’uomo deve servirsi “governandola con onestà” e non certo adorandola, come insegna Genesi…… così come il Santo chiama anche la morte “sorella”, ma non per questo ne fece un CULTO… O UN RITO… (il rito è per il Defunto, per accompagnarlo nell’eternità in Cristo e SOLO per mezzo Suo, non è un rito alla morte). Per comprende l’espressione errata del pontefice, egli avrebbe potuto dire: A noi, a tutti, piace la madre Terra, perché è il dono che Dio ci ha fatto per vivere finché esisterà questo tempo; questa terra che ci sostenta nella vita; direi anche la sorella Terra, che ci accompagna nel nostro cammino dell’esistenza nelle sue infinite bellezze. Ma il nostro compito è un po’ curarla come si cura una madre o come si cura una sorella, cioè con responsabilità, con tenerezza e con la pace. Nostro compito è lodare Dio per i frutti della terra perché chi fa piovere, chi ci da il sole, le stagioni e fa crescere, è Dio che in Gesù Cristo si è rivelato mostrandoci, fra le molte cose, di saper governare i tempi e le tempeste (Mt 8,23-27)”.

Ma il famoso brano di Matteo o di Marco, sulla famosa tempesta sedata è assente in tutti i discorsi ecologici di Bergoglio, persino assente in tutta la Laudato sì… perché? come mai?

E veniamo ad oggi…. con una cerimonia orgiastica, vedi qui video ufficiale, ossia come da etimologia DELIRIO... terminata per altro senza benedizione apostolica (e questo deve far riflettere perché, Bergoglio, non da mai questa benedizione UFFICIALE in certi incontri strani, onde evitare una sorta di legittimazione apostolica… ma senza dimenticare l’invenzione DELL’ONDA BENEFICA – vedi qui – richiesta dal pontefice), chiudendo il tutto con un Pater Noster in spagnolo e il finale con la traduzione “non ci indurre in tentazione“…. e via così il tutto a tarallucci e vino.

Le foto che vi proponiamo parleranno da sole…. come il “girotondo” attorno a dei simboli che di cattolico non hanno nulla, specialmente LA STATUETTA DELLA DEA MADRE.. ADORATA IN GINOCCHIO, INGINOCCHIATI DAVANTI ALLA TERRA, QUANDO NON CI SI INGINOCCHIA PIU’ DAVANTI ALL’EUCARISTIA…. IDOLATRIA PURA

IMPORTANTE INTERVENTO DI mons. Nicola Bux sui fatti….

 

 

 

Questa foto con le “coppe” piene di terra è molto inquietante perché, per noi cattolici, viene subito alla mente la foto delle pissidi PIENE DI OSTIE CONSACRATE… durante la Messa…. 

stranezze

0db3b465-0584-4097-9f80-acd435b789ff

16 pensieri riguardo “Orgia panteista in Vaticano alla dea madre, usando san Francesco d’Assisi

  1. E’ terribile quello stare inginnocchiati davanti alla statua di madre terra, è più che terribile. Ci ha riportati all’adorazione degli idòoi idoli! Ma questo è quello che pensa liu! Il gesuita argentino che non ebbe nemmeno un parere positivo dai gesuiti stessi nel momento di crearlo vescovo. Si va via da questa chiesa che di Cristiano non ha più nulla, in attesa di tempi migliori!

    "Mi piace"

  2. Signore Gesu’, Dio Padre Onnipotente, abbiate pieta’ di noi, basta x pieta’, e prima che diventi incurabile. Ma Dio mio, ma la Chiesa cosa fa?? Vergine Madre nostra e della Chiesa di Cristo, non permettere ancora tali empieta’, Amen

    Piace a 1 persona

    1. gentile “eranuova”…. umiltà vuole che sia lei a chiedersi perché il suo messaggio non è stato accolto:
      1) era un commento idiota;
      2) era dottrinalmente sbagliato e non dava possibilità di correzione;
      3) non c’entrava nulla con l’argomento in corso…
      questa sua risposta la pubblichiamo perché ci conferma che abbiamo azzeccato i primi due punti… il “commento come il suo” non edificava nessuno, neppure lei! Quindi le abbiamo fatto semplicemente un favore non pubblicandolo, anche questa è carità e non censura!

      "Mi piace"

  3. Questo non è un sinodo cattolico che rischia di approvare errori. Questo è un sinodo neopagano e satanista. Non è un sinodo cattolico, ma un grande rituale demoniaco. La maledizione divina, l’ira divina è sul sinodo e su tutti i partecipanti (tranne che si oppongano e lo boicottino). Il sinodo deve fallire, deve essere interrotto. I vescovi cattolici devono subito combattere apertamente e rigettare subito questo abominio neopagano. Come minimo devono rifiutarsi di partecipare, altrimenti saranno complici.

    "Mi piace"

  4. aria da colonia estiva anni ’60, tra il tripudio generale:
    “bambini… adesso una bella notizia, oggi pomeriggio potete tutti quanti mettere il costume…”:
    https://gloria.tv/video/EXe2cJteesUm6XzLiwgGLwJ24
    Ma, visto quello che si apprestano a decidere…. non sarebbe meglio per loro indossare jeans strappati, camicia stile hawaiano, anello al naso, bracciali di metallo e coroncina floreale… ?

    "Mi piace"

  5. Se QUESTA NON E’ IPOCRISIA…. QUAL’E’ L’IPOCRISIA ?
    dall’intervista al cardinale Sarah:
    https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/19_ottobre_07/sarah-chi-contro-papa-fuori-chiesa-1ca6f43e-e912-11e9-a351-0f862d63c352.shtml?refresh_ce-cp

    “… Chi è contro il Papa è ipso facto fuori dalla Chiesa. La Provvidenza ci vede benissimo, sa?……
    Temo che alcuni occidentali stiano confiscando questa assemblea per far avanzare i loro piani. Penso in particolare all’ordinazione degli uomini sposati, alla creazione di ministeri femminili o alla giurisdizione dei laici. Questi punti toccano la struttura della Chiesa universale. Approfittare per introdurre piani ideologici sarebbe una manipolazione indegna, un inganno disonesto, un insulto a Dio che guida la sua Chiesa e gli affida il suo piano di salvezza….”

    alcuni occidentali… !!??… ma un argentino è occidentale…?

    “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all’esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume. 28 Così anche voi apparite giusti all’esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità.” Mt 23:27-28.

    "Mi piace"

  6. Dice Gesù a santa Caterina: “A chi lasciò le chiavi di questo Sangue? Al glorioso apostolo Pietro e a tutti gli altri, che sono venuti o verranno, di qui all’ultimo dì del giudizio, cosicché tutti hanno ed avranno quella medesima autorità che ebbe Pietro. Per nessun loro difetto diminuisce questa autorità. (…) Così il Cristo in terra, che è il sommo Pontefice, tiene le chiavi del Sangue… (Essi sono i miei unti (sacerdoti), e perciò dissi per mezzo della Scrittura: Non vogliate toccare i miei cristi. L’uomo che se ne fa punitore, non potrebbe cadere in una rovina maggiore”.

    "Mi piace"

    1. e dove starebbe, gentile Fabio, il nostro PUNIRE un Pontefice? 😉 Non confondiamo LA CORREZIONE FRATERNA che anche Pietro nei suoi Successori deve avere, dal concetto del punire, ossia giudicare ed estromettere…. se così non fosse saremo andati tutti con Don Minutella… ma noi stessi, dopo averlo difeso in un primo momento, abbiamo dovuto desistere per la sua presa di posizione contro il Papa… Diversa è la situazione di questo Pontificato da quanto indicava la Divina Provvidenza a Santa Caterina da Siena. Qui oggi è un Papa che sta negando quel SANGUE e che pretenderebbe una religione panteista filo cristiana… Noi crediamo ciecamente che queste CHIAVI resteranno a Pietro NELLA SEDE PETRINA “papisti sì, bergogliosi, no” è un’altra cosa… e non è “punire o toccare” il Pontefice, ma denunciare l’apostasia di Bergoglio…. Ascolti il messaggio di mons. Schneider…. di Burke, di Brandmuller, di Muller, nessuno “tocca o punisce” il Papa, ma non si può tacere su ciò che sta accadendo…
      La stessa Caterina da Siena, così come agì energicamente contro la corruzione del suo tempo e RIMPROVERANDO anche i pontefici del suo tempo, oggi non avrebbe taciuto su quanto sta accadendo, continuando a difendere – appunto – la sede petrina e le chiavi che non servono affatto per fare ciò che Bergoglio sta facendo 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...