Bergoglio firma documento musulmano rinnegando GESU’ CRISTO

«Faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo. Ma egli, voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: «Va’ dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini». Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: «Se qualcuno vuol venire dietro di me rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua….. Che giova infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde la propria anima? E che cosa potrebbe mai dare un uomo in cambio della propria anima? Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi» (Mc.8,31-38)

Papa Francesco ha appena firmato il nuovo Documento sulla Fratellanza Umana.. vedi qui, con l’Imam di Al-Azhar Ahmad Al-Tayyeb. Una FRATELLANZA SENZA GESU’ CRISTO, MA CON IL DIO DELL’ISLAM, un Dio senza volto e senza nome

  • “Un documento  – afferma il testo – ragionato con sincerità e serietà per essere una dichiarazione comune di buone e leali volontà, tale da invitare tutte le persone che portano nel cuore la fede in Dio e la fede nella fratellanza umana a unirsi e a lavorare insieme, affinché esso diventi una guida per le nuove generazioni verso la cultura del reciproco rispetto, nella comprensione della grande grazia divina che rende tutti gli esseri umani fratelli…”

E Gesù?? semplice, per papa Francesco E’ NEL FRATELLO… La fede in Dio? MA IN QUALE DIO? E dunque non più la fede in Gesù Cristo, ma NELLA FRATELLANZA UMANA… dentro la quale “Gesù” è immerso, nascosto, anonimo! Nell’Angelus del Primo dell’anno idem: Bergoglio ha affermato che il nome di Dio è Signore! Ma ciò è teologicamente falso perché per NOI Cattolici il Nome di Dio è GESU’, come spiega infatti san Paolo ai Filip. 2,5-11 “perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.” Quando poi leggiamo il Vangelo alla Messa, cosa rispondiamo al termine? LODE A TE O CRISTO! E la lettura del Vangelo non è “Parola di Dio, del Signore”? Insomma: Gesù è Dio sì o no!?

Il Documento sviolina poi una bella serie di “IN NOME DI….” e si parte DAL DIO secondo la visione sincretista di un “dio generico” senza un volto e senza un nome, per poi affermare che in NOME DI TUTTI GLI ALTRI: dell’anima, dei poveri, dei bisognosi e degli emarginati, dei miseri… IN NOME degli orfani, delle vedove, dei rifugiati e degli esiliati, persino di quanti vivono nella paura (??); dei popoli DELLA LIBERTA’, della giustizia e della misericordia; insomma IN NOME DI TUTTI SENZA DISTINZIONE ALCUNA.. (ma Gesù è escluso).. conclude il testo ufficiale:

  •   “Al-Azhar al-Sharif – con i musulmani d’Oriente e d’Occidente –, insieme alla Chiesa Cattolica – con i cattolici d’Oriente e d’Occidente –, dichiarano di adottare la cultura del dialogo come via; la collaborazione comune come condotta; la conoscenza reciproca come metodo e criterio…

E’ Dio dell’Islam, del Corano, il Dio a cui l’Islam crede….?? e per la qual fede però Gesù NON è Dio di cui parlano e per cui Bergoglio ha firmato! Lo si vede nella firma che NON è quel Dio della Chiesa Cattolica, ma che i musulmani d’Oriente e d’Occidente INSIEME ALLA CHIESA CATTOLICA.. dichiarano di adottare la cultura del dialogo come via.. mentre LA VIA E’ GESU’ CRISTO!! (Gv.14,6). E’ perciò inevitabile pensare che Bergoglio abbia RIGETTATO GESU’ CRISTO in nome del dio dell’Islam, o di un dio senza volto e senza nome, generico, che non dia fastidio a nessuno!

Lo stesso articolo, è stato rielaborato dagli Amici di CooperatoresVeritatis, in audio:

Molto interessante anche il commento ragionato in Chiesaepostconcilio, qui.

E’ evidente che il Documento mira ad una PACE UNIVERSALE in difesa delle religioni, ma CONTRO chi non si dice: CHI E’ CHE MINACCIA LE RELIGIONI? Chi minaccia oggi le religioni? CHI STA PERSEGUITANDO I CRISTIANI? Papa Francesco fa finta di non vedere e di non sentire…

Il testo è una vera “calata di braghe” della falsa-chiesa di Bergoglio all’evangelizzazione perchè, si afferma anche, che QUESTO DOCUMENTO sia usato come testo di studio NELLE SCUOLE….. una vera APOSTASIA dalla vera Fede in Cristo Gesù, qui avevamo descritto i tratti di questa “cronaca di una morte annunciata”.

La VERA CHIESA, sul brano di Marco riportato sopra, insegna quanto segue e che riportiamo da diversi testi patristici sui Vangeli:

Dopo la protesta di Pietro, a causa della quale Gesù lo ammonisce duramente: voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: «Va’ dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini»…. i discepoli si trovano ora di fronte a una decisione nuova.

Chiamati a sé: espressione che Marco usa per importanti insegnamenti.

rinneghi se stesso: aparnéomai; ossia, porre la sequela di Gesù al di sopra dei propri desideri e progetti. Cf. Lc 14,26. Il verbo appare ancora una sola volta in Marco quando Pietro rinnega Gesù (14,30.31.71-72). E nei Vangeli nulla è casuale o scritto “per caso”.

prenda la sua croce: Marco presenta la sequela della croce nell’esempio di Simone di Cirene (15,21); si vergognerà di me: il vergognarsi è qui posto come più grave del rinnegare del particolare riportato da Lc 12,9. Non è un rinnegare per paura o timori, non è in senso psicologico, ma come comportamento oggettivo di UNA SCELTA, il monito di Gesù è grave, in quel vergognarsi di parlare di LUI  è un atto contro di lui.

La generazione adultera e peccatrice è il luogo dove ci si vergogna (e ci si vergognerà nel tempo) di Gesù, del suo Nome e delle sue parole.

Il Figlio dell’uomo: è la scena che ci porta al Suo ritorno, alla parusia.

Mentre la prima parte della frase prospetta solo il caso di chi è pronto a perdere la propria vita, il secondo gli oppone il contrario. Seguire Gesù  e morire per LUI, senza appunto vergognarsi di Lui, significa dunque “salvare la propria vita”; il caso di colui, invece, “che vuole salvare la propria vita”, vergognandosi di Gesù, del suo santo Nome e delle sue parole, al suo ritorno glorioso, cioè nel giorno del suo Giudizio, Gesù si vergognerà di lui, cioè egli perderà la propria vita.

cq5dam.web.800.800 (3)
la firma di Bergoglio del rinnegamento di Gesù Cristo

Così la visione del Regno di Dio, l’esperienza della salvezza e di ciò che ci attende, non è rinviata a dopo la morte, nel mondo futuro, al giudizio, ma è già presente, “qui” e ora. La misericordia di Dio ritarda la maledizione fino alla fine, ma fin d’ora dà la benedizione, ma maledice anche colui che di Lui si vergognerà pensando così di salvare la propria vita, arrivando a perderla. Gesù ammonisce, sta avvisando e sta mettendo in guardia i suoi Discepoli, riportandoci ad una domanda molto inquietante: «Quando il Figlio dell’uomo ritornerà, troverà ancora la fede sulla terra?» (Lc 18, 8); come a farci riflettere – per salvarci ancora in tempo – in che modo possiamo averlo tradito, o ci siamo vergognati di LUI, dal momento che, sopraggiunto il Giudizio, chi si sarà di Lui vergognato, di certo perirà.

Concludiamo:

Unire le religioni sotto l’”unico Dio” riconosciuto da tutti per formare la “fratellanza universale” è tipico del pensiero modernista («sintesi di tutte le eresie», San Pio X, enciclica Pascendi Dominici Gregis, 8 settembre 1907, vedi qui).
Emblematico è, per esempio, il caso del sacerdote don Primo Vannutelli (1885-1945), – amico e collaboratore del “grande vecchio” del modernismo italiano, il prete-apostata Ernesto Bonaiuti (1891-1946) – il quale, dopo essere stato sospeso a divinis negli anni ’30, per essere riabilitato ritirò tutti i suoi scritti e recitò il giuramento antimodernista, ma si trattò di uno spergiuro. Infatti, prima di morire, scrisse il suo “testamento spirituale” – pubblicato postumo nel 1978 col titolo Il testamento di fede di don Primo Vannutelli – in cui proclamava sì di amare Gesù Cristo, ma dichiarava di non credere che Egli fosse il Verbo di Dio incarnato. L’unico modo per unire le “religioni abramitiche” (ebraismo, cristianesimo e islam) era, secondo Vannutelli, lasciar cadere finalmente la tesi della divinità di Gesù. Una coincidenza?
I gesuiti hanno purtroppo fatto proprio il modernismo, rinnegando Cristo in nome di Cristo! Ne è una prova il fatto che il cast del film “Silence”, ove si racconta che i missionari gesuiti giapponesi abiurarono per aver salva la vita col “permesso” di Gesù, è stato accolto con una standing ovation dai vertici della new-Compagnia e anche da papa Francesco a Casa Santa Marta….


Interessante la riflessione breve dal sito CampariedeMaistre:

Il concetto. Se le religioni sono tutte uguali che ci state a fare?

Il documento “Fratellanza umana” pubblicato oggi, nel quale Bergoglio dichiara il valore della fratellanza universale assieme all’Imam di Al Azhar potrebbe essere commentato in molti modi. Certo all’interno del testo non c’è il Dio uno e trino, ma c’è una divinità condivisa fra tutte le religioni, che sembra laureata in architettura.

Ci chiediamo però alcune cose:
– se, come dice, il documento “Il pluralismo e le diversità di religione […] sono una sapiente volontà divina, con la quale Dio ha creato gli esseri umani”, per quale motivo Gesù è venuto a farsi crocifiggere? Si è sbagliato? Secondo Bergoglio la Croce e la Resurrezione che valore avrebbero? Sono necessarie si o no? Se pensa di no, cosa vuole da noi?

– se le religioni portano tutte, come dice il documento, “veri insegnamenti”, perché allora ci sono preti, vescovi e papi?  A questo punto si dimettano tutti e ci diano i soldi indietro.

26 pensieri riguardo “Bergoglio firma documento musulmano rinnegando GESU’ CRISTO

  1. Allora!!! io mi chiedo quanto segue: per fare una fratellanza universale non ce la possiamo fare con le nostre sole forze, lo ha detto Gesù: voi senza di me non potete fare nulla. Ma arriva il suo vicario in terra e praticamente firma un documento dove di Gesù non si parla affatto. E allora, Bergoglio, di chi è vicario?
    Però si parla di un dio che va bene ai musulmani: ma se va bene ai musulmani allora non è quel Dio che ci ha mandato il suo unico Figlio Gesù che è Dio! Ma il suo vicario in terra firma un documento che inneggia un dio gradito ai musulmani.
    E allora Bergoglio, di chi è il vicario? Non certo di Gesù il nostro Dio!

    Mi piace

  2. Gesù ha firmato col proprio sangue l’unica vera fratellanza tra noi e Dio, ma che bisogna acquistarsi con la conversione a lui, unica vera via, verità e vita. Arriva Bergoglio e abusa del potere dato a Pietro per tradire Gesù, per tornare a farlo crocifiggere. Una fratellanza universale senza Cristo è infatti la fine del mondo. Maria Santissima ci aveva avvisati, Fatima sta per concludersi, ma tutti i vescovi che stanno tacendo, cardinali compresi, la pagheranno cara.

    Mi piace

  3. Non ho parole. Provo solo una profonda tristezza… Non si rendono conto di ciò che stanno facendo! Ma del resto dopo la “morte” di GP.I, “l’attentato” a GP.II e i “lupi” che hanno imprigionato B.XI non c’era altro che aspettarsi i fuochi d’artificio con Francesco!

    Mi piace

  4. Questa mattina presto, come faccio sempre, ho letto anche dalla nuova bussola quotidiana e sono rimasta molto, molto delusa. Pur capisco che Stefano Fontana deve limitarsi perché è direttore dell’osservatorio di cui è presidente un vescovo, ma questo parlare di Gesù Cristo loro, senza che il documento firmato dal papa sia stato mai citato, è come voler stare con un piede là ed uno di qua. Anche nel loro editoriale non si fa menzione al silenzio su Gesù nel documento, ma loro lo spiegano come se il musulmano Imam e il papa lo avessero voluto sottointendere, ma così allora si può spiegare tutto e il suo contrario. E’ un compromesso vergognoso perché ci si vergogna di Gesù e si ha paura di perdere il posto. Che la Mamma divina ci aiuti e venga presto a trionfare e ci mantenga la sua mano sulle nostre teste, affinchè non cadano per vigliaccheria, ma per martirio.

    Mi piace

  5. La “Fratellanza”, insieme alla “Uguaglianza” alla “Libertà” ed alla “Tolleranza” sono i cardini del pensiero massonico. E la massoneria è nemica giurata della Chiesa Cattolica (unica vera chiesa di Cristo). Se nel documento si nomina solo la fratellanza e non Cristo, è banale dedurre che il padre di questa fratellanza (perché si è fratelli se si ha un unico padre), non è Gesù. Questa è apostasia manifesta perché è il rinnegamento del pilastro della nostra fede e quindi di tutte le verità di fede che ne trascendono. Ts II, CCC 675. “Chi ha orecchi per intendere intenda.”

    Mi piace

  6. Vedete però? Che gira che ti rigira è sempre alle radici dell’eresia e della apostasia che bisogna tornare. Bergoglio sta applicando alla lettera quella fratellanza universale cara a Paolo VI che è entrata nei documenti del concilio vaticano secondo sulla questione del dialogo interreligioso. Aveva ragione mons. Lefebvre, altro ché!!!!!!!!
    Paolo VI credeva di poter introdurre la fratellanza universale purificandola dalle dottrine MASSONICHE. Ma così succede a chi vuole tentare di fregare Satana, e viene da lui fregato!!
    Hanno preferito non ascoltare Fatima e procedere secondo le loro VOGLIE come accusa san Paolo, e questi sono i risultati, una nuova chiesa che si è allontanata e si vergogna ora di avere Gesù Cristo quale vero ed unico DIO!
    Ma sarà Fatima a svergognarli e a distruggerli tutti, perché una Madre difende il proprio Figlio, guai a chi non si troverà con LEI al momento opportuno!
    Ciao da Carlo

    Mi piace

  7. Anche volendo ammettere tutte le scusanti per la pace, per i rapporti tra gli uomini, per creare dialoghi e fiducia, insomma mettiamoci tutte le buone intenzioni, è chiaro che nulla va posto al di sopra di Gesù Cristo. Un papa che è il suo vicario in terra e che rinuncia a questo non è più un papa, ma l’anticristo. E’ come dire che Gesù Cristo o il parlare di lui porterebbe alle divisioni, alle lotte religiose, alla inimicizia tra gli uomini, questo ha firmato con l’imbroglio, col suo nome di Bergoglio.

    Mi piace

  8. Se “le diverse religioni sono una sapiente volontà divina”, credo che Gesù Cristo non sia stato in piena sintonia con la volontà del Padre, quando ha comandato di predicare il Vangelo ad ogni creatura. Ha ragione qiundi Bergoglio quando afferma che le tre Persone della Santissima Trinità litigano.
    Questa è la nuova “fede” bergogliana alla quale dobbiamo credere, cari cattolici. Con buona pace dei cardinali del Sacro Collegio e dei vescovi e preti dell’Orbe cattolico!

    Mi piace

    1. Immaginiamo, gentile peter che la sua possa essere una provocazione dal momento che è esattamente il contrario, ossia: non siamo affatto obbligati a credere ad una “fede” diversa da quella trasmessa a noi dalla Chiesa nella sua storia bimillenaria….
      Lo abbiamo voluto chiarire solo per evitare che chi legge, possa essere confuso dalla sua espressione.
      Grazie

      Mi piace

  9. Gentile “Simone mago”… il cui nome è già tutto un programma per noi cattolici, avrà di certo provveduto a profetizzare, anche, che il suo messaggio non sarebbe stato pubblicato qui, ma di una risposta tutti hanno il diritto, laddove ciò è possibile:
    1. deve esserle anche evidente che lei non conosce la Fede di cui stiamo parlando o, se l’avesse in qualche modo conosciuta, la rifiuta e la rigetta, ma pretende di venire a dire a noi come trattare il nostro “CAPO SPIRITUALE”….. termine per altro sbagliatissimo, non corretto;
    2. la Fede di cui parliamo non è un problema di logica, specialmente della sua logica che è una sua opinione per nulla condivisibile mancando, in essa, le basi per un sano ragionamento o, se preferisce come va tanto di moda e come sembra a lei piacere, il “dialogo”;
    3. lei è d’accordissimo, infatti, su ciò che non ha capito affatto. La citazione dal sito “campairedemaistre” chiudeva semplicemente con una provocazione causata dalla firma in un documento nel quale – il Vicario di Cristo – fa fuori il SUO Capo “Gesù Cristo”. Poiché lei queste cose le rigetta e le rifiuta, è evidente che non poteva capire il nesso;
    4. non conoscendo lei, dunque cosa insegna davvero il Cristo (e la vera Chiesa) è evidente che vede in questo Documento la presunta FINE dei conflitti causati dal Cristo stesso, dalla religione… (anzi no, causati dalla cattiva Chiesa Cattolica) ed è qui che non solo sbaglia, ma dimostra di non sapere neppure di cosa sta parlando, ma lo capirà quando l’Islam sarà la maggioranza in Europa….;
    5. è evidente dunque che ringraziandola per tutti gli epiteti donati a noi con immensa generosità, la salutiamo cordialmente.

    Lo Staff del Sito.

    Mi piace

  10. Gentile Staff del Sito, è evidente che il mio intervento fosse una provocazione, ma permettetemi di rivolgerVi una insidiosa domanda: il Vescovo di Roma Francesco, nell’affermare quanto detto nel post precedente, è caduto nel grave peccato di eresia o apostasia, sì o no?

    _________________________

    Caro peter rispondiamo qui per comodità

    Sì… in questo caso non si tratta di una eresia ma di apostasia perché compito del Vicario di Cristo non è la pace del mondo e la fratellanza umana o universale, ma è l’evangelizzazione del Cristo (a costo di rimetterci la propria vita) il quale porta, allora, la Sua Pace.
    L’eresia è altra cosa, sarebbe quando un cattolico, fosse appunto anche un Papa, arrivasse a negare apertamente la divinità del Cristo con tutto ciò che ne consegue…. e questo NON è avvenuto nel Documento, mentre è più evidente una apostasia.
    Molti dicono che è più grave l’apostasia dall’eresia, forse è così…
    di certo è che con questo tipo di apostasia aumenta la confusione perché non essendoci dichiarazioni contro il Cristo, il piano è più subdolo e nascosto e pochi se ne rendono conto 😉

    Grazie per la domanda

    Lo Staff di cronicas……

    Mi piace

  11. “…Il pluralismo e le diversità di religione, di colore, di sesso, di razza e di lingua sono una sapiente volontà divina, con la quale Dio ha creato gli esseri umani. Questa Sapienza divina è l’origine da cui deriva il diritto alla libertà di credo e alla libertà di essere diversi. Per questo si condanna il fatto di costringere la gente ad aderire a una certa religione o a una certa cultura, come pure di imporre uno stile di civiltà che gli altri non accettano”
    Dio avrebbe creato le religioni come le tifoserie del calcio, solo che, di questo passo, il campionato lo vinceranno loro… e poi saranno cavoli amari… Ma allora che senso hanno l’Alleanza con il popolo eletto e poi il sacrificio di Suo Figlio ?
    Invito i lettori di questo sito ad andarsi ad ascoltare la trasmissione di Padre Livio, lettura cristiana della cronaca de della storia, di questa mattina 5 febbraio, al seguente link:
    https://www.radiomaria.it/archivio.aspx
    Si tratta di una magistrale lezione su come dimostrare l’indimostrabile arrampicandosi sugli specchi di una parete a picco sull’abisso. Una esposizione di come è possibile giustificare tutto semplicemente “valorizzando gli elementi comuni”. In fondo pure con i coralli abbiamo il 90 % di geni in comune, perciò possiamo dire di adorare lo stesso Dio. Stanno svendendo la Rivelazione per trenta denari alle “potenze” di questo mondo, anche se occorrerebbe aggiungere alcuni zeri a causa dell’inflazione, che è anche l’inflazione del pensiero, della fede, del nostro privilegio di essere stati, mediante il Battesimo, “rigenerati come figli di Dio, membra di Cristo, incorporati alla Chiesa e resi partecipi della sua missione”. Loro la “missione” spirituale della Chiesa l’hanno completamente accantonata a favore della materia liquefatta, del sacro desacralizzato, proprio come auspicato dal padre putativo Karl Marx.

    Mi piace

  12. Una breve riflessione: ma questa Gerarchia che ha investito tutto sul dialogo interreligioso, non si preoccupa della diffusa apostasia e dell’ignoranza dei cattolici?
    La disperazione della Gerarchia è reale anche se non dichiarata! Ormai sembra che l’unica preoccupazione dei Pastori sia il problema dei migranti, dell’ecologia, e del dialogo con tutti. Ma della Fede in Gesù Cristo, unico Salvatore e Redentore, chi ne parla?

    si legga: ” dell’ignoranza di molti cattolici”.

    Piace a 1 persona

  13. Mi chiedo e chiedo a voi tutti come mai i cattolici veri quelli che credono in GESU CRISTO SIGNORE non si tolgono il prosciutto che hanno sugli occhi.Cosa dobbiamo aspettare ancora per capire i tempi che stiamo vivendo e chi c è nel vaticano? Ma…………….

    Piace a 1 persona

  14. Perché è stato cancellato il mio intervento?

    ________________________________________

    Gentile Laura rispondiamo qui per comodità.

    Il suo commento NON è stato “cancellato”, semplicemente non è stato approvato e mai pubblicato, quindi non abbiamo cancellato nulla.
    Il motivo è semplice: lei non porta argomenti per confrontarci e discutere…. ma ci accusa lapidariamente di essere il nuovo sinedrio senza portare, appunto, argomenti di discussione. Mettendo per altro Gesù Cristo sullo stesso piano del Papa, mentre dimentica che egli è semmai il Vicario e non “Il Cristo”!
    L’articolo che noi abbiamo proposto può essere certamente discusso e messo anche in discussione, ma occorre portare prove che ciò che abbiamo scritto è falso, e lei questo non l’ha fatto.
    Poi chiude affermando di non vuol essere parte di questo sinedrio che niente meno “crocifigge Francesco” e allora?
    E allora l’abbiamo accontentata, abbiamo soddisfatto la sua richiesta.

    Fraterni saluti, comunque lei la pensa.
    Lo Staff di cronicas….

    Mi piace

    1. Siamo tutti d accordo che è meglio fare ponti che muri…ma se è il Papa a darci l esempio allora non va più bene. Siete pieni di pregiudizi nei suoi contronti.

      ____________________________________

      Gentile Laura le rispondiamo qui per comodità:

      1. NON siamo affatto d’accordo sul costruire ponti SENZA I MURI…. perché questa è ideologia e non il Vangelo!! Lei quando si ritira la sera, non chiude forse la porta di casa a chiave rifugiandosi tra LE SUE MURA? E allora laddove è vero che il Vangelo ci invita AD USCIRE e a NON creare muri ideologici, ci sollecita anche A CREARE MURI CONTRO IL PECCATO….

      2. IN TUTTI I VANGELI e in tutta la Scrittura non esiste una affermazione del genere: di abbattere i muri ed innalzare ponti al loro posto! Diverso è invece parlare di “muri e ponti INSIEME”, Gesù ha IMPOSTO DEI MURI INVALICABILI PER ACCEDERE IN PARADISO: Marco 16,16: chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato …. Atti 2,48: Intanto il Signore ogni giorno aggiungeva alla comunità quelli che erano salvati……Tu credi che c’è un Dio solo? Fai bene; anche i demòni lo credono e tremano! (Gc 2,19)…. San Paolo a Tito 3,5 ricorda che la causa della salvezza non sta nei nostri meriti o nel costruire ponti abbattendo i muri, ma nella misericordia e nella grazia che ci vengono accordate nel sacramento del Battesimo. Ma dopo essere diventati figli, è possibile diventare anche prodighi, e cioè scappati di casa…. rinnegatori, traditori DEL CRISTO… ed è questa la vera buona battaglia: FARE RITORNO A CASA! E questi sono solo alcuni esempi!

      3. PARLIAMO DI QUESTI PONTI!! Lo spiega bene santa Caterina da Siena nella cosiddetta “TEOLOGIA DEL PONTE”…. e che le è stata insegnata DA GESU’ STESSO. Santa Caterina spiega che IL PONTE E’ CRISTO… è LUI il ponte per accedere AL PADRE e dunque al Paradiso, il suo Regno: Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me (Gv.14,6), ma per accedere a Lui occorre ESSERE BATTEZZATI E CREDERE, con tutto ciò che ne consegue… questa è la sola VIA ORDINARIA IMPOSTA DAL CRISTO…. ed è un muro invalicabile proprio contro ogni arbitrarietà della Fede nell’Unico Dio. Spiega così santa Caterina: GESU’ E’ L’UNICO PONTE CHE DIO PADRE HA ELEVATO DOPO IL PECCATO ORIGINALE PER ACCEDERE A LUI, LA VERGINE SANTA E’ LA SCALA PER SALIRVI SOPRA E PROSEGUIRE IL PASSO…..

      4. QUALI ESEMPI CI STA DANDO IL PAPA? Gesù ci dà un metro di giudizio: giudicate NON secondo le apparenze, ma secondo GIUSTIZIA… ebbene DAI FRUTTI LI RICONOSCERETE, ora…. ci dica quali sono questi frutti, magari riusciremo a vederli anche noi!!! Prenda il Catechismo al n. 1650 e legga… poi lo confronti con Amoris Laetitia e ci dica lei se i due insegnamenti combaciano!!

      5. COSA SONO I PREGIUDIZI?? Infine veniamo al solito slogan bergoglioso… i pregiudizi!! Il pregiudizio è quella IDEA ed opinione concepita sulla base di convinzioni personali e prevenzioni generali, senza una conoscenza diretta dei fatti, delle persone, delle cose, tale da condizionare fortemente la valutazione, e da indurre quindi in errore… Orbene… ci può indicare quali sono questi nostri errori? Non che siamo perfetti o infallibili, ma NON LO E’ NEPPURE IL PAPA QUANDO INVENTA IL VANGELO!!!!! E stia attenta lei perché – pregiudizio – è anche però quel comportamento e quella credenza superstiziosa o comunque errata, senza fondamento, attraverso cui credendosi nel giusto si finisce per muovere guerra a chi è nel giusto, per questo Gesù insegna come procedere: Non giudicate secondo l’apparenza, ma giudicate secondo giustizia Giovanni 7,24.
      Secondo la lettera della legge Gesù aveva violato il sabato ma secondo la giustizia, che non è soltanto una conformità esteriore alla legge ma riguarda il diritto dei poveri e degli oppressi, egli aveva agito in modo corrispondente allo spirito della legge che è l’amore verso Dio e verso il prossimo. Perciò, guarendo una persona nel giorno di sabato egli aveva adempiuto la legge, come scrive l’apostolo Paolo «l’amore è l’adempimento della legge» (Rom.13,10). I PARAMETRI per giudicare con giustizia, sapienza e misericordia, sono quelli del Vangelo che spingono ad osservare una norma più elevata di quelle stabilite dagli uomini. Questa norma è provveduta da Dio e si chiama LEGGE NATURALE, SONO I DIECI COMANDAMENTI, compreso il quinto e il sesto….. Non solo dobbiamo interessarci di questa norma ma dev’essere la nostra guida, ED E’ QUEL MURO INVALICABILE E CHE NESSUNO, NEPPURE UN PAPA PUO’ ABBATTERE. Perché? Perché Dio, il “giudice di tutti”, CI CHIEDERA’ CONTO DELLE ANIME ANDATE PERDUTE A CAUSA DEI NOSTRI SILENZI, quando dovremo comparire dinanzi al suo tribunale. (Ez.3,16/ Ebr.12,23/ Rom. 14,10)

      Perciò, gentile Laura, è certo che anche noi sbagliamo in qualche cosa e questo sito nasce COME PROVOCAZIONE…. è pieno di limiti, ma le sue affermazioni sono i veri pregiudizi o, peggio ancora, la sua è PAPOLATRIA nel culto alla persona a discapito della LEGGE DI DIO… Lei accusa noi di pregiudizio, mentre non si accorge di avere lei dei pregiudizi verso la DOTTRINA DELLA CHIESA CHE E’ LA SINTESI DELLA LEGGE DIVINA PER ACCEDERE AL PARADISO!

      Grazie per averci dato modo di spiegare.
      Lo Staff di cronicas….

      Mi piace

  15. NON MI SEMBRA CHE SI SIA TOCCATA LA SS TRINITA’
    “PADRE FIGLIO E SPIRITO
    SANTO”PERCHE SE GESU
    NON È IL FIGLIO DI DIO.PERCHE’NELL’INVIARCI CI AVREBBE COMANDATO”ANDATE IN TUTTO IL MONDO……. GUARITE GLI AMMALATI… CACCIATE I DEMONI …A CHI RIMETTERETE I PECCATI SARANNO RIMESSI….”NEL NOME DEL PADRE DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO
    SANTO.
    BERGOGLIO DOVE NASCONDE E COME SMENTISCE QUESTO
    MANDATO DEL SIGNORE.
    OVE É PALESE DIO UNO E TRINO E CON IL PADRE,
    IL FIGLIO É PARTE DIVINA E SALVIFICA CON
    LO SPIRITO SANTO .
    GESU IN TUTTI I VANGELI É VERITIERO.PERCHE SU UN INSEGNAMENTO COSI INPORTANTE E DI
    DISTINGUO CON QUALSIASI DOTTRINA ESISTENTE O SUCCESSIVA DOVEVA MENTIRE O ESSERE FUORVIANTE?NO …BERGOGLIO PENSO CHE TUTTI POSSONO SBAGLIARE IN QUESTO
    CASO DEVI PROPIO RIFARE LA PROFESSIONE
    DI FEDE.AF FRANCO

    Mi piace

  16. io non posso credere che il papa che sarebbe il vicario di Gesù Cristo firmi un documento che rinnega Gesù

    _________________________________

    RISPONDIAMO QUI PER COMODITA’

    Gentile Francesco non deve infatti “credere a noi” ma ai fatti e al Documento che è linkato. Certamente è che il Papa NON ha rinnegato pubblicamente per scritto il Cristo, ma è il testo che parlando DI UN DIO, non parlando mai di Gesù Cristo, ed affermando che la NOSTRA FEDE E’ LA FRATELLANZA UMANA e che la nostra VIA E’ IL DIALOGO… è evidente che Gesù Cristo NON è quel Dio di cui si parla nel Documento anche perché, diciamolo onestamente, un Imam NON l’avrebbe mai potuto firmare ed accettare.
    E allora, su QUALE CONCETTO DI DIO il Papa ha messo la sua firma in nome della Chiesa Cattolica?
    Ricordiamo il grande sant’Ambrogio quando mandò dire dal suo messaggero: “Dite al Papa che noi la testa non l’abbiamo solo per metterci un cappello…”

    Saluti fraterni
    Lo Staff di cronicas…..

    Mi piace

  17. ,,, e poi, scusate, si firma un trattato o un armistizio, quando le due parti sono belligeranti; ma in questo caso, dire che i cattolici sono per la pace o altre ovvietà, mi sembra fuori luogo. In ogni caso, sono i cristiani ad essere perseguitati da una parte degli islamici! Nel Documento firmato dal papa, ciò non appare!

    Mi piace

  18. Prova ulteriore dell’irresistibile attrazione che papa Bergoglio prova verso i “fratelli” seguaci di un sedicente profeta del VII secolo è l’assenza delle sinagoghe tra i luoghi di culto da difendere dal terrorismo. Il grande imam non avrebbe mai firmato un documento in cui fosse fatto esplicito riferimento positivo a qualcosa che attiene a “coloro che sono incorsi nell’ira di Allah”…

    Mi piace

  19. Pace a tutti, è la prima volta che scrivo e ne sono lieto…
    Vorrei porre una serie di domande..
    Chi ha eletto papa Bergoglio?
    Il conclave giusto?
    Guidato da chi?..
    Dallo Spirito Santo??
    Ne siamo sicuri…
    Secondo me è di fondamentale importanza comprendere se la Chiesa cattolica è ancora guidata dal Santissimo o no..

    _______________________________________________

    Gentile Marco rispondiamo qui per comodità

    1. l’elezione di un Pontefice non è scelta solitaria dello Spirito Santo, altrimenti l’unirsi e il decidersi sarebbe solo una presa in giro. C’è la questione del LIBERO ARBITRIO. Lo Spirito Santo certamente ha un ruolo fondamentale se… se i cardinali riuniti in conclave lo ascoltino come si deve, poi certamente che Dio NON abbandona la sua Chiesa anche quand’anche si facesse una scelta sbagliata e tuttavia…. non ci verrebbero risparmiate le conseguenze.

    2. Non abbiamo capito la domanda: “Il conclave giusto?” – in che senso – ma proviamo ad unire tutta la sequenza: Il conclave giusto? Guidato da chi?.. Dallo Spirito Santo?? Ne siamo sicuri
    Come al punto 1. la risposta è sempre quella. Ne siamo sicuri?? Che ci sia sempre lo Spirito Santo, sì… non siamo della teoria del sedevacantismo, Dio non va mai in “vacanza”… perciò è fondamentale ricordare sempre che la Chiesa Cattolica non sarà mai abbandonata da Dio.

    Grazie del contributo
    Lo Staff di cronicas…..

    Mi piace

  20. VERGOGNA BERGOGLIO, VERGOGNA !! TU NON MI RAPPRESENTI PIÙ COME PAPÀ PER LA MIA RELIGIONE !!!! GESÙ SAPRÀ COSA FARE CON TE E SE TI PERDONERÀ ALLORA TI PERDONERANNO ANCHE TUTTI I FRATELLI !! VERGOGNA !!!

    Mi piace

Rispondi a Sursum corda - Carlo Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...