La bettola della Compagnia

Ridere per non piangere…

Nella bettola ad esclusivo uso della Compagnia, rimessa a posto con l’apporto decisivo, morale ed economico, del Boss dei Bosses, risuonano le canore esclamazioni dei Compagni, allegri per l’abbondante vino bevuto, brindando a come si stanno mettendo bene le cose per gli Associati:

Che Gesuiti siamo? Beviam beviam beviamo!

Che Gesuiti siamo? Beviam beviam beviam!

Giorgio Mario Bergoglio! Grande il nostro Capo! Grandissimo! Che colpo magistrale ai Quattro decrepiti Cardinali con il i loro Dubbi dubbiosi! Ma chi si credevano di essere? Che volevano? Con chi pensavano di avere a che fare? Francis li ha fregati: “Ho saputo dei loro dubbi sui giornali… un modo di fare, diciamo così, non ecclesiale, ma tutti fanno errori”. Ah ah ah… forte… fortissimo!

Che Gesuiti siamo? Siam noi che comandiamo!

Che Gesuiti siamo? Siam noi che comandiam!

E il nostro Dario Edoardo Viganò? Mica no… mica no! Ah che mi dimetto, ma non mi dimetto, ‘nella Segreteria per la Comunicazione’ ti ci rimetto, gli ha detto il Papa.. ah… che discoletto! Non più Prefetto, bensì Assessore… d’altronde: chi è perfetto? L’imbroglio Bergoglio lo commetti, sui Gesuiti ci scommetti. Ci scommetti e giochi duro, sei tu il nostro Guru!

Che Gesuiti siamo? Un Papa ce l’abbiamo!

Che Gesuiti siamo? Un Papa ce l’abbiam!

E Spadaro? Spadaro! Oh… Padre Antonio Spadaro! Sempre attento, sempre pronto, sempre vicino a Bergoglio! A Cordoba… mica in Spagna, no… Argentina, là dove le due ‘mogli’ ammogliate da Cristina… oh Cristina, Cristina, quanto manchi al nostro Leader Sommo! Dove sei, Cristina? Torna, Cristina! Tu, che fungesti da Madrina nel Battesimo della inoculata bambina spermatozoica orfana dal momento del concepimento… che fece il nostro Confratello, che disse? Disse: “Se non ci fosse stato Papa Francesco non sarebbe stato facile battezzare una bambina nata da una coppia lesbica!”. Ah… povero Giovanni Paolo, secondo dietro al caro Francesco! E tu, Benedetto, statte zitto, sennò Melloni ti mette sul giornaletto!

Che Gesuiti siamo? Cantiam cantiam cantiamo!

Che Gesuiti siamo? Cantiam cantiam cantiam!

Qui abbiamo il carissimo James Martin, famoso per le sue corna, il suo sorriso sorridente, le sue smargiassate, il suo amore viscerale per i fratelli omosessuali, loro patrono, avvocato, consigliere…Ti volevano vedere castigato… e invece sei stato promosso in Vaticano! E come se non bastasse il nostro Jorge Mario ti manda a Dublino! Parlerà il manichino! Farà a tutti un bell’inchino! Bell’inchino alla platea, che una volta ‘ce credea’! Ce credea alla Famiglia, ma purtroppo se la piglia, se la piglia con la Vita… pora Irlanda, do’ è finita!

Che Gesuiti siamo? Studiam studiam studiamo!

Che Gesuiti siamo? Studiam studiam studiam!

Ecco ora il Presidente, il Generale, il Comandante, l’Eclatante Aitante Importante Arturo Sosa. Al Demonio non ci crede! Lui proprio non lo vede! Se lo vede… è un miraggio, un bel mito, ma che saggio!  E poi tanto spiritoso, col microfono a ritroso! A ritroso registrando… ciò che Gesù stava dicendo, che purtroppo si è andato perdendo… ma Francesco il Vangelo lo sta ‘contestualizzando’!

Che Gesuiti siamo? Sputiam sputiam sputiamo!

Che Gesuiti siamo? Sputiam sputiam sputiam!

Fratelli Compagni Amici Solidali Affiliati… arriva il nostro Eroe dei Due Mondi… Garibaldino Peronista Riformista Rivoluzionario Confusionario Smemorato Adirato… Il Papa, “venuto dalla fine del mondo”, ma che ancora non ha finito di stupire il mondo! Con lui raggiungiamo tutte le periferie esistenziali, stanziali, sostanziali, migratorie e denigratorie! Con lui raccogliamo la carta buttata via per delitto ecologico e ci incartiamo tutti gli ‘scartati’ di questa Società dello scarto. Con lui faremo pace con Lutero, a cui i nostri Padri Fondatori inflissero una guerra ingiusta e spietata… ma che volete? Erano altri tempi, tempi di Crociata! Ora abbiamo l’Illuminismo l’Ecumenismo l’Islamismo!

Che Gesuiti siamo? Fingiamo che preghiamo!

Che Gesuiti siamo? Non ci consacriamo… al Sacro Cuore di Gesù!

Qui finisce l’avventura del signor Bonaventura…

Compagnia più non dura
che la vedo proprio dura

Proprio dura Papa nuovo
dice: no che non rinnovo

Non rinnovo la Licenza
ai Compagni d’indecenza

D’indecenza gesuita
che ‘la pacchia è finita’

È finita pe’ i migranti
figurarsi tutti quanti

Tutti quanti i Gesuiti
salveremo solo i miti

Solo i miti religiosi
non superbi e bergogliosi

Bergogliosi ora basta
con le mani che c’ho in pasta

Che c’ho in pasta stabilisco
che con voi la finisco

La finisco detto fatto
sottoscrivo il Contratto

Il Contratto di Governo
passerà ‘sto brutto inverno

Brutto inverno è passato
Viva il Cuore Immacolato

 

Immacolato di Maria
Di Dio Madre e Mamma mia!

Don Felice Prosperi

Morichella di San Ginesio  23 giugno 2018

Vigilia della Natività di San Giovanni Battista

Un pensiero riguardo “La bettola della Compagnia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...