I dubia e san Tommaso: quando un sottoposto deve richiamare un superiore (anche il papa)

Ciò che dà autorità al Papa su tutti i battezzati è la Fede. Se dunque un papa regnante mette in pericolo la Fede, allora è cosa buona e giusta che un sottoposto non solo non gli obbedisca, ma addirittura lo richiami.

Sembra evidente il tentativo di emarginare sempre più il cardinale Raymond Burke: dopo averlo declassato, sin dal principio del pontificato, escludendolo da qualsiasi ruolo importante; dopo aver nominato, negli USA, a ruoli importanti tutti i suoi avversari, oggi anche il suo ruolo, onorifico, di patrono dell’Ordine di Malta viene attaccato, con grave danno dell’Ordine intero.

p17-burke-800x500Ma il cardinale non ha fatto nulla di male: ha solo posto delle domande, che assillano non solo lui, ma tantissimi ecclesiastici e tantissimi cattolici. Non si vuole rispondere. Si preferisce la persecuzione. E in nome dell’obbedienza, si pretende che altri uomini disobbediscano alla Tradizione della Chiesa, ai papi precedenti, alla propria coscienza. La coscienza è sacra, se è di Scalfari e di Pannella, ma la coscienza dei 4 cardinali e di chi sta con loro, va calpestata.

Eppure, cosa insegnano Sant’Agostino e il dottore angelico, san Tommaso d’Aquino? Ascoltiamoli:

«Essendoci pericolo prossimo per la fede, i prelati devono essere richiamati dai sottoposti, anche pubblicamente. Così fece san Paolo, che era sottoposto a san Pietro: lo richiamò pubblicamente, in ragione di un pericolo imminente di scandalo in materia di Fede. E come dice la glossa di sant’Agostino: “Lo stesso san Pietro diede l’esempio a coloro che governano, così che, allontanatisi qualche volta dalla retta via, non ricusino come indegna una correzione che venga dai loro sottoposti”» (Summa Theol., II-II, 33, 4, 2).

(fonte: libertaepersona.org)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...