Papa Francesco è rattristato per le “nozze” di due ex suore

“Quanta tristezza sul volto del Papa quando gli ho letto la notizia delle due suore spose!”: a raccontarlo è il Sostituto alla Segreteria di Stato vaticana, monsignor Angelo Becciu, che affida la confidenza a Twitter, in un breve messaggio rilanciato anche dall’account dell’Osservatore Romano (vedi qui).

Vi proponiamo le parole delle due ex suore, che di recente si sono “sposate” (termine improprio e innaturale) perché chiamano in causa l’esempio che sta dando Papa Francesco attraverso il suo magistero liquido e ambiguo. Eccola:

«Il Papa ha detto: “Chi sono io per giudicare?”. Ecco: nessuno dovrebbe permettersi di giudicare. Quella frase ci ha aperto il cuore».

Le due donne citano proprio l’insegnamento del Papa a testimonianza della loro infelice scelta. Questo accade quando non si usa più quel dire “si, sì-no, no”, lasciando che sia il maligno, alla fine, a trarne vantaggio!

Che il Papa sia “dispiaciuto” della scelta fatta dalle due donne, ci fa piacere, ma non basta: primo perché a riportarlo è un cardinale su una pagina della rete, con quella ignobile moda di non parlare più “ufficialmente”; secondo perché dovrebbe essere il Papa in persona a richiamare l’Istituto e magari pure a commissariarlo dal momento che, da quel che si evince, non sarebbero le sole, queste due ex suore, ad avere queste strane e schifose idee sui rapporti personali, la suora anziana dice esplicitamente di pensarla come loro, ma alla fine vengono commissariate quelle Suore che non hanno grilli per la testa. Così va la “Chiesa” di Bergoglio…

E terzo punto: perché il Papa si dice “rattristato” quando poi sull’aereo nell’intervista si dice contento se una donna diventa uomo con la chirurgia e si sposa una donna? Se una delle due si fosse operata per diventare uomo, e si fossero sposate, andava tutto bene? O il Papa si lamenta solo perché erano due suore? (vedi qui).

2 pensieri riguardo “Papa Francesco è rattristato per le “nozze” di due ex suore

  1. Le due ‘suore spose’ (ma come fa il Sostituto alla Segreteria di Stato vaticana, monsignor Angelo Becciu, a definirle così???) avrebbero dichiarato:

    «Il Papa ha detto: “Chi sono io per giudicare?”. Ecco: nessuno dovrebbe permettersi di giudicare. QUELLA FRASE CI HA APERTO IL CUORE».

    Il fatto è che i risultati di queste ‘aperture di cuore’ si stanno disgraziatamente moltiplicando, mentre i loro protagonisti ne indicano la causa non più nella fragilità umana ma nell’imprimatur dato ad esse nientemeno che dal pontefice.

    Mc 7,20-23:
    20 (Gesù) quindi soggiunse: «Ciò che esce dall’uomo, questo sì contamina l’uomo. 21 Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi, 22 adultèri, cupidigie, malvagità, inganno, impudicizia, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. 23 Tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l’uomo».

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...