Aborto e lefebvriani. Il doppio indulto del papa della misericordia

Le novità sono due, e riguardano due punti nevralgici: l’aborto e i lefebvriani.

di Sandro Magister

A tre mesi dall’inaugurazione dell’anno santo della misericordia, papa Francesco ha impartito a tutti le sue istruzioni in un documento in sette lingue, formalmente una lettera al coordinatore della macchina giubilare, l’arcivescovo Rino Fisichella, presidente del pontificio consiglio per la nuova evangelizzazione.

papaconfessoreLe novità sono due, e riguardano due punti nevralgici: l’aborto e i lefebvriani.

Francesco ha esteso la facoltà di assolvere dal peccato di aborto, alle dovute condizioni, a tutti i sacerdoti, proprio a tutti, non solo ai pochi abilitati “ad hoc” dal rispettivo vescovo, come avvenuto fin qui.

E non è finita. Il papa ha definito “valida” e “lecita” l’assoluzione dei peccati anche da parte dei sacerdoti della Fraternità San Pio X, cioè seguaci dell’arcivescovo scismatico Marcel Lefebvre. Chi si accosterà a loro per la confessione non incorrerà più quindi in alcuna riprovazione né potrà più essere trattato come un appestato.

I due provvedimenti decisi da papa Francesco varranno solo durante l’anno santo. Ma costituiranno un precedente che potrà forse perdurare in futuro. I lefebvriani hanno commentato positivamente questa decisione del papa, come mai avevano fatto in precedenza con lui.

© Settimo Cielo (01/09/2015)

Un pensiero riguardo “Aborto e lefebvriani. Il doppio indulto del papa della misericordia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...