La smentita del “teologo di Francesco”

In un’intervista ad un’emittente messina, il cardinal Kasper ammette che il Papa non ha approvato ufficialmente la sua relazione del concistoro del 2014.

di Marco Tosatti

Gli appassionati del genere hanno letto con interesse l’intervista che il collega Raymond Arroyo di ETWN ha fatto al cardinale Walter Kasper sul Sinodo della Famiglia, la sua proposta di dare la comunione ai divorziati risposati e l’appoggio di cui godrebbe presso papa Francesco.

Ecco il brano più interessante:

Arroyo: Ma lei capisce, quando un uomo di Chiesa come lei, un teologo, una figura intrnzionale stimata, un cardinale, un ufficiale di Curia dice: ‘Questa è la mia proposta, e il Papa è d’accordo con me’, questo provoca qualche…
Cardinal Kasper: Bene questo non l’ho detto.
Arroyo: Bene, l’ha detto, e la citazione è: ‘Chiaramente questo è quello che vuole’, e il Papa ha approvato la mia proposta. Queste erano le citazioni di quell’epoca.
Cardinal Kasper: No, non ha approvato la mia proposta. Il Papa voleva che io mettesi sul tavolo la questione e dopo, in una maniera generale, davanti a tutti i cardinali, ha espresso la sua soddisfazione con il mio discorso. Ma non la fine, non …non direi che ha approvato la mia proposta, no, no, no.

Sono parole che hanno sorpreso un po’ tutti, perché contrastano con quello che era stato fatto capire negli ultimi mesi. Testimoni oculari degli incontri su questo tema con papa Francesco, come quello che ha preceduto la creazione degli ultimi cardinali, hanno un ricordo molto diverso, anzi opposto.

Non solo: altri vescovi, durante la riunione a porte chiuse in CEI con il Papa, ricordano che più o meno avrebbe detto questo: Alcuni cardinali hanno fatto un libro con l’unica intenzione di combattere contro Kasper, e questo sì che è un peccato mortale (contro la carità, probabilmente). Anche se ci sarebbe molto da discutere su questa frase, se fosse stata pronunciata così; perché il libro, che ha fatto molto parlare, era un testo di dottrina in difesa del Magistero sulla famiglia, e Kasper non era neanche citato. È difficile dare una spiegazione della “smentita” di Kasper.

Ma circa un mese e mezzo fa il cardinale si è recato in visita dal Papa, e gli ha esposto la situazione dei vescovi in Germania, sul Sinodo, ammettendo che non tutti sono d’accordo con lui e con la Conferenza Episcopale. Il Papa ne sarebbe stato un po’ contrariato, e avrebbe consigliato prudenza. E può essere che uno dei frutti del consiglio sia stato questo: non legare più direttamente la figura del Papa a una proposta che nel Sinodo di ottobre prossimo troverà certamente una forte e agguerrita opposizione. E non è affatto detto che passi.

Fonte: lastampa.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...