USA: niente Effetto Francesco

MARCO TOSATTI (26/11/2013)

Non c’è nessuna evidenza statistica di un “Effetto Francesco” a favore della Chiesa Americana, secondo una ricerca del Pew Forum. Uno studio effettuato da marzo a ottobre ha trovato che il 22 per cento di americani si identificano come cattolici; un numero immutato rispetto a una ricerca condotta l’anno scorso. Pew Forum fa notare che dal 2007 il numero degli americani che si dichiarano cattolici nei sondaggi annuali è rimasto sostanzialmente immutato, fra il 22 e il 23 per cento. La percezione che i cattolici siano diventati più attivi sotto l’influenza del nuovo Pontefice non è sostenuta dai fatti, afferma la ricerca. Quest’anno il 39 per cento dei cattolici ha detto ai ricercatori che andavano a messa almeno una volta alla settimana; e quella cifra è sostanzialmente immutata rispetto all’anno scorso (40 per cento). Anche negli Stati Uniti, quarto Paese al mondo per popolazione cattolica, il Papa appare ben amato da cattolici e non cattolici, scrive il rapporto; 79 per cento dei cattolici e 58 per cento del pubblico generale si sono espressi così. Ma l’ipotesi che un “effetto Francesco” abbia prodotto una crescita nella frequenza religiosa negli Stati Uniti non appare confermata dalle cifre.

© LA STAMPA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...